Nell'anniversario della nascita di Aroldo Tieri, coriglianese illustre


«Con Corigliano mantengo legami profondi, pieni di affetto e sentimento. Anche mio padre era legatissimo alla sua Corigliano, avendovi trascorsi gli anni più belli della sua vita. È stato lui a trasmettermi questo sentimento delle "radici" che, con il trascorrere del tempo, mi cresce dentro sempre più forte e più intenso». Aroldo Tieri non perdeva occasione per ribadire la sua 'coriglianesità',

Città (Corigliano) alla berlina, sveglia!!!

È impossibile, per un osservatore politico e sociale medio, non rendersi conto di come questa fusione abbia portato alla nostra città solo elementi di novità negativi. L’amministrazione Geraci, tra alti e bassi, tra attenzioni della Corte dei Conti, della Prefettura, sbarchi, difficoltà oggettive, era riuscita a risanare una situazione seriamente compromessa, a livello economico e sociale, nonostante un costante fuoco amico pronto a sparargli addosso.

Cantinella, famiglia denuncia medici ospedale: “Nostra madre com’è morta?”

Malasanità o cos’altro? Quali cause si celano dietro la prematura scomparsa di una donna di 59 anni, residente nella popolosa frazione di Cantinella, in località Corigliano del neonato comune unico di Corigliano Rossano? Sono questi i quesiti, più che legittimi, che i familiari di C.L.G., queste le iniziali della signora, si pongono, e soprattutto rivolgono alle competenti autorità dalle quali attendono risposte.

Corigliano Rossano una città già corrotta?

Quali siano le ragioni, se di ragioni si tratta, che hanno portato ad unire le due città Corigliano Calabro e Rossano, è difficile da comprendere. Ma alcune questioni andrebbero chiarite onde evitare che da questo processo, che i nostri legislatori hanno inteso volgarmente definire “fusione per incorporazione”(quasi fosse un’attività fisiologica e corporale), possa scaturire una debacle amministrativa senza precedenti che di certo arrecherebbe un grave danno al nostro territorio. In sostanza: a chi giova realizzare questa nuova città denominata Corigliano-Rossano? 

Montagna in Festa 2018


Anche quest'anno Piana Caruso avrà la sua festa. Tutto pronto per la storicizzata MONTAGNA IN FESTA 2018 che si terrà domani 14 agosto. La simbolica apertura si terrà alle ore 10.00 con gli stand enogastronomici, scesi per l'occasione direttamente dal caretteristico mercatino di Camigliatello Silano.

Al Quadrato Compagna l’Evento più bello dell’Estate Coriglianese: La Notte della Taranta 2018


Anche quest’anno la Notte della Taranta ha contagiato circa 5.000 persone, tra vacanzieri, fan e amanti della Taranta di tutta la Regione Calabria. La quinta edizione di sabato 11 Agosto 2018, come sempre, nonostante le svariate difficoltà che comporta la struttura, è stata realizzata al Quadrato Compagna di Schiavonea sullo Jonio cosentino.

Corbelli: "La nave Acquarius attracchi a Corigliano, lì sono pronti ad accogliere questi disperati"

Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, delegato sino allo scorso anno dei diritti umani della Regione Calabria, chiede che «la nave Aquarius, di Sos Mediterranee e Msf, con 141 migranti a bordo, faccia rotta verso il porto di Corigliano, in Calabria, dove sono pronti ad accogliere questo carico di disperati».

Mare sporco, Amici della Terra: "Corigliano Rossano tra i pochi punti di criticità della regione"

Coriglianeto e Missionante tra i tratti segnalati dall'Arpacal
“I recentissimi episodi di mare sporco sui litorali dello Jonio e del Tirreno cosentino, e anche per pochi giorni in alcuni punti dello Jonio e della Costa degli Dei con la più sviluppata economia del mare della regione, ripropongono la necessità di provvedimenti adeguati per la salvaguardia e valorizzazione del grande patrimonio costiero calabrese”. E’ quanto afferma in una nota il geologo Mario Pileggi del Consiglio Nazionale Amici della Terra.

Porto di Corigliano, FMB Tubes: "Stop a lavori dell'hotspot migranti grave danno per l'occupazione"

Appello ai parlamentari calabresi.
"Siamo davvero amareggiati per quanto accaduto. La scelta di fermare i lavori per la costruzione degli hotspot di prima accoglienza nei porti di Crotone e Corigliano rischia di determinare un grave danno al tessuto economico e produttivo locale". E' quanto afferma la Fmb Tubes, azienda leader da oltre un decennio nel Mezzogiorno nella fornitura di carpenteria metallica e nella costruzione di manufatti prefabbricati, in relazione alla decisione assunta dal Ministero dell'Interno di bloccare la costruzione dei punti di primissima accoglienza in Calabria, Sicilia e Sardegna.

Altri articoli...