Mandatario: Dott.Giuseppe Marini

    Ennesimo danno al Liceo Classico “G. Colosimo”

    Questa mattina noi studenti del Liceo Classico “G. Colosimo” di Corigliano Calabro, arrivati davanti al cancello di ingresso, abbiamo trovato una parete della scuola, che da su un aula, letteralmente abbattuta. Un buco enorme nella parete dal quale potrebbe entrare tranquillamente chiunque e rubare qualsiasi cosa all’interno dell’istituto. Ci chiediamo stupefatti come questi idioti, che si divertono a fare questo genere di danni al nostro istituto, abbiano fatto a sfondare un muro e a non essere sentiti da nessuno, sebbene la zona sia abitata.

    Leggi tutto

    Fabiana: appello della Chiesa calabra

    Lettera al Corriere della Sera del Vescovo della Diocesi Rossano-Cariati in riferimento alla lettera inviata da Francesca Chaouqui.
    «A Corigliano si è consumata una tragedia. Una tragedia simile a tante altre che stanno affollando le pagine dei nostri giornali. Una tragedia particolarmente crudele per il modo in cui è avvenuta. Una tragedia che non ha giustificazione e che, ancora una volta, ha per vittima una donna. A dire il vero, ha come vittima una ragazzina, una bambina quasi; e anche come carnefice ha un ragazzino.

    Leggi tutto

    Il Prestidigitatore

    Omicidio Corigliano: dove sono la tanica e il coltello?

    Scritto da Maria Teresa Improta
    E’ mistero sulle armi del delitto della piccola Fabiana. Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita nell’appartamento dei genitori di Davide non c‘è traccia del coltello con il quale il giovane avrebbe assassinato la ragazza. Dalle prime perlustrazioni nelle campagne della valle di Chiubicca non è emerso né il ritrovamento della tanica con la quale Davide avrebbe cosparso di benzina Fabiana prima di darle fuoco, né del coltello incriminato. Le armi sono sparite nel nulla.        LEGGI TUTTO ARTICOLO

    Corigliano e l’inutile prostituzione

    Difficile da credere, o soltanto da pensare, che tre candidati a sindaco usciti di scena al primo turno elettorale non abbiano più alcun legittimo politico interesse a sedere tra i banchi del prossimo Consiglio comunale di Corigliano Calabro. Parliamo dei signori Giorgio Aversente, Elvira Campana e Giorgio Triolo. 

    Leggi tutto

    Presentazione libro:"Alla fontana degli Dei"

    Tutto il mondo è paese: i Chaouqui o Chaouki. Il potere mediterraneo


    Quel che più mi turba non è ciò che si è scritto su di noi calabresi... le opinioni sono libere, e ognuno racconta quel che crede; mi preoccupa invece che vi possa  essere una radice comune  nella strategia politico-finanziaria di un nuovo potere. Questa volta le stimmate politiche sono tutte nostrane, mediterranee per l’appunto!

    Leggi tutto

    Ecco chi è Francesca Chaouqui

    Il Quotidiano della Calabria, giovedì 30 maggio 2013
    di BRUNO GEMELLI
    Francesca Immacolata Chaouqui, l’autrice della lettera pubblicata dal Corriere della sera il 27 magio scorso a commento della morte della povera Fabiana Luzzi, ha lasciato dietro di sé una coda di polemiche. In Calabria c’è stata una sorta di sollevazione per il tono e per i contenuti con cui l’autrice ha affrontato questa dolorosissima vicenda. Sui social network le proteste sono lievitate a dismisura.

    Leggi tutto

    La sorella di Fabiana: "L'avevamo messa in guardia"

     "Fabiana era una ragazza troppo dolce, semplice, solare. Amava ballare, amava mia figlia e il piccolo che porto in grembo e che sta per nascere". Lo ha detto Sonia Luzzi, una delle sorelle di Fabiana, la sedicenne bruciata viva dal fidanzato a Corigliano Calabro, in un'intervista a Tgcom24, che ne ha diffuso il testo.

    Leggi tutto

    «A Corigliano tutti armati di coltello» e scoppia la polemica

    Genova – Corigliano Calabro è un paese sconvolto dalla morte di Fabiana Luzzi, la quindicenne uccisa brutalmente dal suo fidanzato, Davide, che prima l’ha accoltellata e poi le ha dato fuoco. A Corigliano in molti si chiedono come sia potuto accadere, ma nessuno trova una risposta. Ma gli abitanti del piccolo centro non accettano che il loro paese sia descritto come una realtà dove “i ragazzi vanno in giro armati di coltello”.
    da il Secolo XIX  LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

    Ancora una volta sul gradino più alto del podio il Liceo Scientifico di Corigliano

    Francesco Maria Pistoia, alunno della classe IV C del Liceo Scientifico  di Corigliano Calabro, è il PRIMO CLASSIFICATO della V EDIZIONE della BORSA DI STUDIO “GIOVANNI GHINAZZI”, indetta dal Centro Sociologico Italiano “Magna Grecia”.

    Leggi tutto

    Altri articoli...