Assassino è chi uccide. Ovunque: attenzione agli stereotipi che diventano pregiudizi

    dal Centro di Women’s Studies “Milly Villa” *
    L’omicidio di Fabiana Luzzi ci interroga e ci fa riflettere. Crediamo che in questi casi sia necessario rispettare il dolore di una famiglia e di una comunità. Come Centro di Women’s Studies “Milly Villa” non possiamo tuttavia tacere rispetto alla costruzione e alla (ri) produzione del discorso pubblico a cui stiamo assistendo in queste ore.
    LEGGI TUTTO ARTICOLO

    Corigliano: Giovani e coltelli facili ???

    Stamani, mentre seguivo l'ennesimo servizio in televisione,precisamente su canale 5, il programma mattino cinque,riguardante la tragedia della giovane Fabiana, sono rimasto a dir poco scioccato ascoltando la Panicucci che l'articoli di un giornalista del Corriere della sera,il quale sarebbe venuto a Corigliano per poter intervistare la gente del posto e capire la realtà che possa aver generato una simile mostruosità.

    Leggi tutto

    I retaggi razziali di Francesca Chaouqui

    Mi sono trovato a immaginare la nascita di questa povera ragazza,trent’anni fa in un piccolo sobborgo di uno sperduto paesino dello Jonio Cosentino. Poverina Francesca nel suo ambiente “non ha diritto di parola” ed anzi è considerata l’ignominia della famiglia che “aspittava ru masculu”.

    Leggi tutto

    Gattuso "Io, coriglianese, dico: ora non lasciateci soli"

    L'appello del calciatore e allenatore nato nello stesso paese della ragazza: "Incredulo e addolorato di fronte a questa tragedia abnorme"
    di RINO GATTUSO
    «Quando ho letto quello che è successo a Corigliano, ho provato un dolore fortissimo. Non soltanto perché è successo nel mio paese, tra le case e i luoghi in cui ho vissuto la mia infanzia e parte della mia adolescenza, prima di lasciare la Calabria per provare a fare il calciatore, e dove ancora torno spessissimo. Ma anche e soprattutto perché mi è venuta, da genitore e da uomo, l'ansia di capire la ragione di un fatto che la mente umana fatica a capire. »
    LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

    Caso Fabiana - Perquisita Una Villetta

    Una voce improvvisa rende ancora più drammatica la vicenda dell'omicidio di Fabiana Luzzi: il padre del ragazzo che si accusa del delitto si sarebbe suicidato. In contrada Cannata, dove abita la famiglia dello stesso presunto omicida, è subito folla di curiosi. Ma non è vero niente:

    Leggi tutto

    La parola di chi è stanco dei pregiudizi

    Siamo delle studentesse nate a Corigliano Calabro e ci ritroviamo qui per smantellare gli assurdi luoghi comuni che continuamente leggiamo sul Sud e suoi abitanti. Desideriamo rispondere soprattutto ad una lettera scritta da Francesca Chaouqui (http://27esimaora.corriere.it/articolo/sono-nata-nella-terra-dove-e-stata-uccisa-fabiana-io-sono-scappata-lei-non-ce-riuscita/) su una tragedia verificatasi nel nostro paese e presa come spunto per poter continuare ad infangare il Sud ed in particolar modo la comunità calabrese. 

    Leggi tutto

    Ebbene sì, Corigliano Calabro è pericolosissima

    Lettera 100 ragazzi di Corigliano
    Dopo il terribile omicidio di Fabiana Luzzi a Corigliano Calabro, gironzola per il web una lettera di una tale Francesca Chaouqui, una presunta ragazza calabrese che dice di essersi salvata scappando dalla Calabria e che Fabiana non abbia fatto in tempo a salvarsi come lei.

    Leggi tutto

    Tutto il mondo è paese

    Gentile Direttore,
    sono una ragazza di 22 anni, originaria di Corigliano Calabro e studentessa universitaria a Bologna. Le scrivo per esprimere la mia disapprovazione in merito all'articolo pubblicato sul Corriere Della Sera da Francesca Chaouqui; in quanto donna,in quanto figlia di cittadini coriglianesi e soprattutto in quanto cittadina di Corigliano Calabro non riesco a tacere su quanto letto all'interno dell'articolo.

    Leggi tutto

    Alcune considerazioni personali

    Tutto ciò che è accaduto a Corigliano nell'ultimo fine settimana è quanto di più brutale un essere umano possa fare ad un altro essere umano. La bestialità del gesto è l'esplicazione di un istinto selvaggio che è insito nell'uomo come tale, ma che viene poi ammorbidito e lenito dalla ragione, dalla cultura, dall'intelligenza, , dalla moralità, dal credo religioso, dalla formazione dell'essere umano.

    Leggi tutto

    Proclamato il lutto cittadino

    Per domani, martedì 28 maggio, in concomitanza con lo svolgimento dei funerali della giovane coriglianese, Fabiana Luzzi, la Commissione Straordinaria del Comune di Corigliano, ha proclamato il lutto cittadino.

    Leggi tutto

    Io non ci sto

    Gentile redazione, le invio una lettera che ho appena inviato alla redazione di La Repubblica sperando possiate pubblicarla. Grazie

    «Caro Direttore,
    lasci per prima cosa che mi presenti. Mi chiamo Alessandro De Rosis, ho 29 anni e a giorni conseguirò il titolo di dottore di ricerca in Ingegneria Strutturale ed Idraulica presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna. Sono di Corigliano Calabro, cittadina calabrese teatro del recente e orribile omicidio della giovane Fabiana Luzzi. Scrivo a voi perchè da uomo, da calabrese, non ci sto al polverone di polemiche sollevato in altre testate giornalistiche, non già la vostra.

    Leggi tutto

    No Francesca, ti sbagli gli uomini e la Calabria non sono come tu li racconti

    di Biagio Simonetta *(corriere.it)
    Leggo e rileggo la lettera di Francesca Chaouqui sulle donne calabresi e cado in un disordine di emozioni che non riesco a controllare. È così strano dover difendere la mia terra dalla penna altrui, dopo tre anni passati assorbendo le accuse più dolorose: traditore, racconta favole, scrittore di “fotoromanzi”. È come trovarsi dall’altra parte del fiume in un solo istante. Faccio fatica. Sono nato e cresciuto in Calabria, e della Calabria ho sempre odiato le logiche criminali. Anch’io, come Francesca Chaouqui, sono emigrato. Attenzione, però: sono andato via, non scappato. Perché le parole sono importanti.    LEGGI TUTTO ARTICOLO

    Risposta alla lettera aperta di Francesca Chaouqui

    Signora Chaouqui,
    chi le scrive è una Coriglianese, che PURTROPPO, non può vivere nella sua terra a causa del lavoro di suo padre.
    Riporto un tratto di quanto ha scritto: "Fabiana era di Corigliano e per capire la sua vita e la sua morte atroce immaginatevi un paese arroccato di case costruite la maggior parte nel dopoguerra e mai ristrutturate,

    Leggi tutto

    Ciao Fabiana, sei nei cuori di tutti noi!

    Lettera del dirigente ITC Palma ai suoi studenti
    «Mie care ragazze, miei cari ragazzi, il dolore per la nostra Fabiana è profondo. Ieri, oggi non sono giorni come gli altri, domani e i giorni seguenti saranno giorni diversi da quelli che potevano essere se quanto accaduto non fosse accaduto.
    LEGGI TUTTO

    Gli Amici Di Fabiana

    Tutti a urlare il suo nome. Fabiana Luzzi rivive così per la sua Corigliano Calabro. Sono i suoi compagni di scuola che organizzano, i tanti studenti della città che in poche ore mettono in piedi un corteo affollatissimo e commosso. Si parte dalla sede dell'Istituto frequentato dalla sfortunata 16enne e poi si va verso lo Scalo vero e proprio.

    Leggi tutto

    Quereliamo la diffamatrice

    Malgrado il dolore che ci attanaglia a causa di questa inaudita tragedia , chiedo, come coriglianese, di difendere l'onorabilità della cittadinanza e di querelare la sedicente conterranea Francesca Chaouqui per diffamazione nei confronti della popolazione coriglianese

    Leggi tutto

    Affluenza alle urne (4)

    Riepilogo votanti per sezione
    Sono stati 22.864 gli elettori coriglianesi, pari al 60,08% degli aventi diritto, ad essersi recati ai seggi in questa tornata elettorale per la elezione del Sindaco e per il rinnovo del Consiglio Comunale.

    Leggi tutto

    A morte! A morte!

    La cosa che più mi fa rabbia della terribile vicenda di Fabiana Luzzi, è il fatto che, come riportano le cronache, la bestia che l’ha uccisa non provi alcun pentimento per l’omicidio, né che abbia provato alcuna empatia per la vittima. Ciò potrebbe voler dire che un tale mostro quando tornerà in libertà,

    Leggi tutto

    Indignazione di una ragazza CORIGLIANESE

    Risposta alla lettera pubblicata dal Corriere della sera

    …Essere devoti a San Francesco di Paola e chieder la grazia di avere i figli maschi per portare avanti l’eredità di una famiglia all’insegna del maschilismo e della prepotenza maschile…

    …Se nasci femmina la tua stessa venuta al mondo disattende la volontà di chi dovrebbe amarti incondizionatamente…

    Leggi tutto

    Altri articoli...