Caffè Aiello Corigliano - Applausi per l'esperienza con il Sion

E’ stato un bel connubio quello che la Caffè Aiello Corigliano ha creato con il club svizzero Fc Sion, formazione attualmente capitanata dal campione del mondo Rino Gattuso. Approfittando del ritiro coriglianese del team elvetico, è stata infatti proficua e bella la collaborazione creatasi,

con ciliegina sulla torta apposta domenica scorsa grazie alla presenza della squadra svizzera al “Pala Corigliano” per l’incontro di campionato che la Caffè Aiello ha poi vinto contro il Sora. Guidati dallo stesso Gattuso, i giocatori biancorossi hanno preso posto in tribuna ed hanno assistito insieme al loro capitano e al loro mister Victor Muñoz al match di pallavolo, attorniati da un palasport pieno e festante per la presenza del team svizzero e, soprattutto, del “beniamino” di casa, considerato che Gattuso in città è un idolo per tutti vista la carriera avuta e la grande abnegazione sempre mostrata per la sua gente e il suo territorio. Stamattina, ultimo giorno a Corigliano per la truppa elvetica, ci sono stati i saòuti dirito con la comitiva della Caffè Aiello e l’immancabile foto di gruppo. «Non c’è modo di ringraziare Rino Gattuso per la scelta di portare la sua squadra al completo nella nostra città – ha detto il direttore sportivo rossonero Pino de Patto -. Per dieci giorni si è vissuta un’atmosfera magica, si è respirata un’aria nuova e brillante. Complimenti al Campione e ai suoi più stretti collaboratori che hanno fatto sì che la nostra città tornasse sotto i più lucenti riflettori del mondo intero. Per noi è stata una importante esperienza – ha continuato il dirigente della Caffè Aiello -. Il confronto con i professionisti del calcio, la scoperta e la valorizzazione di alcuni uomini (Valentino Guerriero e il suo staff) che si sono sacrificati affinchè tutto filasse liscio nell’organizzazione e l’accoglienza, la collaborazione instaurata…  La sorpresa e poi l’orgoglio di vedere sulle tribune del palasport Rino Gattuso per la gara di campionato  di domenica scorsa ha fatto in modo che  il carisma e la disponibilità dell’ex capitano del Milan si trasformasse in energia pura e, in un momento cosi difficile, è stata una vera manna dal cielo. Mi auguro che nel futuro il “nostro” campione del mondo ci riservi un’altra sorpresa come questa». Sugli stessi toni anche il presidente rossonero, Gennaro Cilento: «Sono davvero contento per questa bella esperienza che abbiamo avuto con il Sion e con Gattuso. Per noi è stato un momento importante, impreziosito dalla presenza del team e del nostro compaesano campione del mondo al palazzetto domenica scorsa. Un evento importante, visto che non è cosa di tutti i giorni averlo ospite. Scambiando qualche battuta con lui e al momento consegnargli l’abbigliamento ufficiale che abbiamo fatto preparare con il suo nome e l’abituale numero 8- ha concluso Cilento – ho avuto modo di appurare di persona l’umiltà e la generosità d’animo di un ragazzo che, pur avendo toccato i massimi livelli mondiali a livello sportivo ed avendo ormai raggiunto una posizione consolidata e importante, è rimasto se stesso, attaccato alla sua gente e alla sua terra, prodigo di consigli per i giovani e sempre pronto a dare una mano a tutti. E’ stato per noi un grande onore averlo al palazzetto e lo ringraziamo d’aver tifato per noi durante la gara di domenica scorsa».

 

Johnny Fusca

Ufficio Stampa e Comunicazione

Caffè Aiello Corigliano

Stampa Email