Caffè Aiello Corigliano - Verso la sfida contro Sora

Archiviata la parentesi negativa di Ortona, la Caffè Aiello Corigliano è tornata a lavorare a capofitto in vista della sfida di domenica prossima contro la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

La comitiva guidata da coach Torchio vuole far dimenticare subito la chance persa nello scorso turno provando a mettere in difficoltà la vicecapolista, anche se l’impresa non sarà delle più semplici, visto che i laziali si presentano a Corigliano con un roster invidiabile, forte di giocatori come Milushev, Patriarca, Fortunato, Paolucci, ecc., e con un ruolino di marcia tutt’altro che tranquillizzante per Tomasello e company, visto che il team di coach Ricci non perde da 8 gare. «Ad Ortona potevamo e dovevamo fare meglio – ha commentato il centrale rossonero Matteo Bortolozzo -. Dopo essere partiti alla grande, ci siamo un po’ disuniti e questo ha permesso ai nostri avversari di tirare fuori la testa e restare in partita. Potevamo chiuderla prima con un po’ di cattiveria in più, ma qualcosa non ha funzionato. Soffriamo troppo fuori casa? Non credo che sia questo il motivo, non penso che dipenda dal fatto che non siamo sul nostro campo amico – ha proseguito Bortolozzo -. Anche perché ci sono giocatori che preferiscono addirittura avere il pubblico contro. Si esaltano di più». Gli fa infatti eco Williams Padura Diaz: «Io, ad esempio, preferisco giocare fuori casa. Quando sento la pressione avversaria intorno a me tiro fuori il meglio – ha detto l’opposto cubano in forza alla Caffè Aiello -. Sicuramente in generale dobbiamo fare meglio, comunque, se vogliamo provare a fare punti lontano da Corigliano». Sulla sfida contro Sora, Padura Diaz ha messo in guardia sé e i suoi compagni sulla forza dell’avversario di turno: «Hanno una rosa che non necessità di presentazioni. Sono completi nei reparti e hanno giocatori navigati. Ma, come tutti, hanno dei punti deboli. Proveremo a sfruttarli, cercheremo di colpirli dove peccano un po’». Dello stesso avviso Bortolozzo: «Loro sono partiti con mire di vertice e stanno confermando che sono un buon team. Anche noi, però,quando vogliamo, specie in casa, riusciamo a mettere tutti in difficoltà, come successo contro Molfetta e Atripalda. Quindi domenica ce la giocheremo e daremo tutto». Una battuta è arrivata anche dal nuovo innesto Fernando Gonzalez, che domenica scorsa ha esordito in Serie A2: «Sono molto felice, non pensavo essere subito chiamato in causa. Per me è cominciata una nuova sfida, senz’altro la più importante della mia carriera, visto che la pallavolo italiana è ad un livello molto alto. Venendo a Corigliano ho raggiunto un altro piccolo traguardo, ora dovrò fare di tutto per stare a disposizione del coach e dei compagni».

LA VOLLETTERIA
Domenica 20 gennaio, lo ricordiamo, ci sarà l’estrazione finale della Volletteria delle Meraviglie. Dalle ore 20:30 circa, a margine del match contro Sora, verranno estratti i tagliandi vincenti dell’edizione 2012 del concorso a premi ideato dal club rossonero. Prima e durante la gara verranno anche messi in vendita i tagliandi rimasti invenduti, per cui ci sarà la chance, per chi ancora ne è sprovvisto, di accaparrarsene qualcuno.

IL SION DI GATTUSO
Per la gara contro Sora la società rossonera ha esteso l’invito a prendere parte al match dalle tribune del “Pala Corigliano” anche al club calcistico del Sion. Gli svizzeri, che vantano tra le proprie fila il campione del mondo coriglianese Rino Gattuso, sono infatti in ritiro a Corigliano e, con gli stessi, la Caffè Aiello sta collaborando mettendo a disposizione la struttura di contrada Brillìa. Non è escluso, quindi, che staff e giocatori del Sion possano davvero decidere di prendersi un paio d’ore di svago e prendere parte all’incontro di pallavolo.

Johnny Fusca
Ufficio Stampa e Comunicazione
Caffè Aiello Corigliano

Stampa Email