Cari poliziotti, abbandonate il tiranno e schieratevi col popolo che soffre

Non c'è peggiore vergogna, in questi giorni di continuo e irrazionale lockdown, delle cariche che la polizia di Roma, su ordine di qualche ottuso burocrate, ha scatenato nei confronti di alcuni ristoratori, disperati, che stavano protestando pacificamente davanti a Montecitorio.

 È una delle tante misure che le forze di polizia hanno preso nei confronti di imprenditori (fatti passare per criminali perché vogliono riaprire), desiderosi solo di riappropriarsi delle loro libertà costituzionalmente garantite, a cominciare dalla libertà di muoversi e lavorare, di cui nessun governo abusivo può privarli. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email