Quando la sanità è gestita da una ciurma impazzita

La nave sanità, in questo territorio, è entrata in un campo che fa impazzire le bussole. Il capitano non si sa chi sia, gli ufficiali son truppa di fanteria, promossi per raccomandazione e imbarcati per caso, la ciurma sghignazza o s’incazza, senza costrutto alcuno. E’ la parodia del navigare, ma il dramma reale del nostro stagnante sistema sanitario.

 Guardate ai casi di malasanità, alla questione delle carenze dei servizi, alla soppressione senza costrutto di reparti e ospedali, a un settore che si occupa più di stipendi che di salute, ai bisogni non soddisfatti di una popolazione di circa 250.000 abitanti e ditemi se non vi sembra di essere circondati da matti, cretini e criminali. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email