Corigliano Rossano, i cittadini chiedono di partecipare alla redazione del nuovo statuto comunale

I cittadini di Corigliano Rossano chiedono di partecipare alla redazione del nuovo Statuto comunale. Sono oltre cento, infatti, i cittadini che nel corso di tre gazebo, organizzati tra le due aree urbane, hanno sottoscritto, nei giorni scorsi, la petizione voluta dagli attivisti locali del M5S.

Chiara la richiesta: istituire un Gruppo di lavoro, quale forma di partecipazione democratica dei cittadini, per la redazione del nuovo statuto comunale. L’obiettivo è quello di elevare il nuovo comune di Corigliano Rossano, nato dalla fusione di due importanti realtà urbane, per condurlo al livello dei comuni italiani più virtuosi economicamente e socialmente.
 GRUPPI DI LAVORO E PARTECIPAZIONE. Da Jesi a Garivate, nel varese, sono numerosi i comuni che hanno costituito Gruppi di lavoro con funzioni propositive/consultive, per rendere partecipi esperti o rappresentanti delle realtà economiche, sociali e culturali operanti nel territorio comunale. Funzione dei Gruppi di lavoro è quello di consentire, e facilitare, il momento partecipativo ai problemi amministrativi, l’apporto delle organizzazioni sociali e politiche presenti nel territorio, contribuendo alla elaborazione e alla soluzione di temi assegnati.
Nello specifico, la richiesta sottoscritta, dai cittadini di Corigliano Rossano, chiede l’istituzione di un Gruppo di lavoro che veda partecipi allo stesso modo, consiglieri comunali - cittadini volontari - associazioni del territorio, e ne veda affidata la presidenza all’assessore “All’open government e rapporti con il territorio”.
EFFETTI. “Tra gli effetti”, dichiarano i promotori, “dell’istituzione del Gruppo di lavoro, vi sono la maturazione di un maggior senso di appartenenza dei cittadini di Corigliano Rossano al nuovo comune unico, nonché un avanzamento culturale degli stessi all’autogoverno della comunità. Di più, la creazione di fiducia verso le Istituzioni”.
CITTADINI E POLITICA DEVONO FARE RETE. “Cittadini e politica devono fare rete. Il cittadino deve partecipare, le istituzioni devono ascoltare attivamente. Nella nostra nazione, ma anche nel comune di Corigliano Rossano, ci sono tante realtà sane che chiedono ascolto attivo. Gli effetti non possono non essere positivi. La stessa nostra Costituzione, patrimonio di noi tutti, e dal valore universalmente riconosciuto, è nata da un referendum e richiama il cittadino alla partecipazione”, così Francesco Forciniti (M5S), membro della Commissione Affari Costituzionali alla Camera dei Deputati, commenta l’iniziativa nata e sostenuta dai cittadini.
La terra, che ha dato i natali a Costantino Mortati, è così chiamata, ancora una volta, a vincere una sfida, che potrebbe lasciare il segno nel panorama nazionale.

Corigliano Rossano, lì 17/10/2019 Meetup “Amici di Beppe Grillo – Rossano In Movimento”
                                                                   Meetup “Corigliano In Movimento”

Stampa Email