Mattia Salimbeni (Forza Italia Giovani) candidato per Flavio Stasi Sindaco


La notizia è ancora priva dei crismi dell’ufficialità ma, tuttavia, sembra destinata a divenire certezza nel giro dei prossimi giorni. Il dilemma sulla scelta di Forza Italia in vista delle elezioni amministrative di Corigliano Rossano del 26 maggio si avvia, probabilmente, a vedere finalmente la luce, o almeno in parte. Infatti, il coordinatore di Forza Italia Giovani, Mattia Salimbeni, si appresta a candidarsi al Consiglio comunale a sostegno dell’ambientalista Flavio Stasi quale Sindaco della nuova Città. 

Al momento, inoltre, non è dato sapere se il resto della componente giovanile azzurra esprimerà altri candidati al civico consesso a supporto di Stasi o convergerà unicamente sul coordinatore Salimbeni. Una scelta, questa, dettata dalla convergenza programmatica riscontrata in nome del rinnovamento e della partecipazione della società civile. Discorso diverso, invece, per ciò che concerne il partito nella sua accezione “adulta”, con la componente coriglianese già schierata, com’è noto, con alcuni suoi candidati d'area e in forma civica a sostegno di Gino Promenzio e con altri, soprattutto dal versante rossanese, protesi in direzione del candidato Giuseppe Graziano o, tutt’al più, con la volontà di rimanere in “panchina” all’imminente tornata elettorale. Quel che appare probabile, comunque e allo stato attuale, è l’assenza di una lista ufficiale di Forza Italia in qualsivoglia coalizione.

Ritornando invece alla figura di Mattia Salimbeni, in ogni caso, trattasi di giovane molto impegnato in politica, a capo di un gruppo che, nell’ormai unica città di Corigliano Rossano, intende spendersi in prima persona, ciascuno con tanto di volto e nome ma soprattutto con atti e fatti concreti, nel segno di una nuova stagione di buongoverno per il territorio. Mattia, infatti, è sensibile a tutto ciò che riguarda problematiche e sviluppo del luogo nel quale egli vive e che si adopera per cambiare, finora distinguendosi per passione civile, arte oratoria e capacità di far politica “di strada”, ossia fondata su pratiche questioni che interessano la collettività. Un impegno che, di qui a breve, certamente Salimbeni e l’intera componente giovanile berlusconiana formalizzerà circa il percorso politico che s'accinge a compiere in occasione del fatidico appuntamento con le urne.
Fabio Pistoia
 

Stampa Email