“Dar voce a Ministalla e alle contrade dimenticate”, l’impegno di Anna La Grotta (Direzione Corigliano-Rossano)


“In passato non ho mai voluto far parte di alcuna lista o schieramento, ma oggi mi sento finalmente riconosciuta nei “concreti” ideali di questa coalizione e in Piero Lucisano, che ringrazio infinitamente per l’opportunità concessami. Credo in Giuseppe Graziano Sindaco perché se c’è un uomo che può “mettere a posto” questo nostro bellissimo territorio, quell’uomo è proprio Graziano”.

Non ha dubbi Anna La Grotta, giovane donna residente in contrada Ministalla del comune di Corigliano Rossano, nel motivare le ragioni della sua scelta di candidarsi al Consiglio comunale nella lista “Direzione Corigliano-Rossano”, fondata e guidata dal già consigliere comunale e provinciale Piero Lucisano ed a sostegno del generale Graziano quale primo cittadino della nuova unica realtà territoriale. Il suo è un atto d’amore nei confronti delle cosiddette periferie, che soffrono e chiedono rispetto, attenzione e servizi essenziali per le famiglie che in quei luoghi vivono e lavorano.

“Con la mia candidatura voglio dar voce a quelle contrade da sempre dimenticate, come Ministalla, dove sono cresciuta e tuttora vivo con la mia famiglia. Qui – dichiara Anna – le strade sono dissestate e intransitabili e il sistema fognario è inesistente da anni. Ministalla e Thurio sono tristemente note solo dal novembre scorso a seguito della tragica esondazione del fiume Crati che ha causato tantissimi problemi ad agricoltori, pastori e residenti, i quali hanno perso raccolti e mandrie e subito gravi danni anche alle rispettive abitazioni. Ad oggi ancora nulla è cambiato né per la messa in sicurezza dell’argine né per la sistemazione delle case. Bisogna, invece, che qualcosa cambi e presto! E non solo per Ministalla, ma anche per Thurio e – conclude La Grotta – per tutte quelle contrade dimenticate come Muzzari, Grotte, Apollinara, eccetera, alle quali per anni è stata vilipesa finanche la dignità”.

Fabio Pistoia

Stampa Email