Schiavonea e agricoltura, gli obiettivi di Erika Veltri candidata con “Direzione Corigliano-Rossano”

Nella lista di “Direzione Corigliano-Rossano”, per le elezioni amministrative del prossimo 26 maggio ed a sostegno del candidato a Sindaco dottor Giuseppe Graziano, è presente anche una giovane donna residente nell’area urbana coriglianese del comune di Corigliano Rossano. Si tratta di Erika Veltri, che ha scelto d’impegnarsi in prima persona per apportare il proprio contributo nell’edificazione della nuova, unica e grande Città, e di farlo con la suddetta lista, fortemente voluta dal già consigliere comunale e provinciale Piero Lucisano e ispirata al movimento “Direzione Italia” dell’onorevole Raffaele Fitto.

 

 

 

Erika Veltri, candidata al Consiglio comunale appunto nella lista di “Direzione Corigliano-Rossano”, ha maturato questa scelta perché fermamente convinta della bontà del progetto politico della coalizione che sostiene il generale Giuseppe Graziano, ritenuta la persona giusta per guidare la neonata città, la naturale evoluzione del suo processo di fusione e le dinamiche legate allo sviluppo del territorio nel suo complesso.
Giovane sensibile e attenta alle problematiche del proprio territorio, Erika Veltri ha deciso d’impegnarsi per contribuire a risollevare, in particolar modo, il borgo marinaro e turistico di Schiavonea.
“La mia candidatura nella lista “Direzione Corigliano-Rossano” – spiega Erika – è una scelta di cuore, ma soprattutto una scelta di rivalsa e di impegno verso la mia amata città. Abito infatti nella periferia di Schiavonea, dove solo in estate o in occasione delle elezioni ci si ricorda di un borgo marinaro tra i più belli della Calabria, con un porto che può e deve diventare grande e una marineria da salvaguardare. Possiamo e dobbiamo assolutamente guardare al futuro sempre con rispetto nei confronti del passato, attuando un piano di confronto e strategie unite per l’agricoltura e a tutela degli stessi agricoltori, sempre più martoriati ed ormai allo stremo delle forze. Quello che oggi chiedo è un’unità d’intenti grazie alla quale la città, sia al centro che in ogni sua zona ed in egual modo, possa finalmente sviluppare appieno le sue numerose potenzialità. Per questo ho deciso d’intraprendere questo percorso politico con i miei compagni di viaggio della lista e con il mio candidato a Sindaco Giuseppe Graziano, sicura di una grande vittoria, affinché si possa realizzare un buongoverno che parta dalle periferie per un progetto di città unita che diventi modello nazionale ed internazionale da emulare”.

Fabio Pistoia
 

Stampa Email