Corigliano Rossano | «Broccolo e Laise con Promenzio ed i suoi alleati fascisti»

Due esponenti di Sinistra italiana scrivono al segretario nazionale accusando il coordinatore regionale ed il componente l’Assemblea nazionale del partito

Riceviamo e pubblichiamo il testo della severa lettera fatta recapitare nei giorni scorsi al segretario nazionale di Sinistra italiana Nicola Fratoianni da parte dell’ex segretario del circolo coriglianese Sergio Paciolla e dell’ex componente l’assemblea regionale del partito Marida Sciumbata. «Buongiorno, vorremmo esporre la situazione in cui versa il partito regionale della Calabria alla vigilia delle amministrative per l’elezione del primo sindaco della città unica Corigliano Rossano, che avverranno il prossimo maggio in concomitanza con le europee. Sinistra italiana, a quanto pare, non esprimerà un candidato, né sarà presente col proprio simbolo. Perlomeno questo è ciò che deduciamo dalla presenza attiva di dirigenti del partito a fianco dell’associazione “Fiori d’Arancio”, costituita con pretesti filantropici ed associativi e di fatto trasformatasi nel laboratorio politico di Luigi Promenzio

già dirigente regionale del Partito democratico candidatosi all’insaputa del proprio partito in una compagine che fa del trasversalismo la propria bandiera. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

 

Stampa Email