Se la campagna elettorale diventa il festival dell'incompetenza


Certo che la qualità è un problema molto serio per i candidati a sindaco di cui finora abbiamo sentito parlare. Nessuno che sia all’altezza del momento. Nessuno che ci impressioni o che dica qualcosa d’importante, di serio, di concreto. Solo tiritere corrette, poiché tutti pensano in modo abborracciato cose banali. Sono anche molto noiosi, poco popolari, maneggioni, deboli per concetti, esperienza, immaginazione e stile e hanno prodotto pochissime idee veramente utili al governo di una città così importante.

 Alcuni sono addirittura sconosciuti al grande pubblico. D’altronde non poteva andare diversamente, visti i loro mentori, i loro curriculum, i loro collaboratori, le loro facce e il loro livello culturale e sociale, la loro storia personale. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email