Giovane e ‘rosa’, la Lega di Corigliano verso le Amministrative


L’impegno di Reale e De Cicco.

È tra le principali forze politiche locali in fermento, sia per il più che positivo trend a livello nazionale (ormai confermato da tutti i sondaggi), sia per i risultati ottenuti agli ultimi appuntamenti elettorali. Ed ora si prepara alla fatidica data con le urne afferente l’unica e grande città di Corigliano Rossano, ossia quella della primavera 2019 per l’elezione del primo Sindaco e del primo Consiglio comunale della nuova realtà municipale, tra le più importanti della Calabria.

Ci riferiamo alla Lega, movimento guidato dal Vice Premier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che della lotta all’immigrazione clandestina e il ripristino della sicurezza nelle piccole come nelle grandi città italiane ha fatto i suoi maggiori cavalli di battaglia. A Corigliano Scalo, in via Sciacca, la sezione cittadina della Lega registra sempre più adesioni, in termini di iscritti e simpatizzanti, che chiedono informazioni o addirittura di partecipare alle riunioni, per incontrarsi e confrontarsi sulle sfide che attendono la nuova città nonché sulle attuali problematiche alle quali occorre trovare soluzione.
Lega in movimento, al cui fascino sembrano cedere soprattutto giovani, professionisti, cittadini comuni, donne impegnate nel sociale e nella famiglia. Tra i principali esponenti del movimento coriglianese due, in particolare, i volti e i nomi che rispecchiano l’immagine di una Lega per l’appunto giovane e in ‘rosa’. Si tratta, rispettivamente, di Piergiorgio De Cicco e Marika Reale.
De Cicco è un ragazzo conosciuto e stimato in loco, da anni impegnato nel mondo del commercio e delle attività produttive, con una notevole esperienza nel settore motonautico e pubblicitario ed una fervida passione per la pesca. Piergiorgio ha scelto d’impegnarsi in prima persona e senza riserva alcuna nella Lega e per la Lega, non lesinando questo suo impegno anche in momenti di crescita e aggiornamento. Difatti ha partecipato, solo qualche settimana addietro, alla ‘Scuola di formazione politica’ promossa dal partito in quel di Milano, acquisendo utili nozioni ma conseguendo anche riscontri lusinghieri alla sua attività.
Marika Reale, invece, è donna impegnata nella scuola e nel sociale, oramai divenuta uno dei punti di riferimento per quante intendono dedicarsi in politica conciliando i molteplici impegni che i ruoli di moglie, mamma e professionista richiedono. Marika è un’insegnante che ama il suo lavoro, o meglio la sua attività di educatrice, e mette al primo posto la formazione e il benessere dei bambini e dei ragazzi, cittadini del domani. Tutti le riconoscono un certo dinamismo per le sue battaglie a tutela dell’ambiente e del verde pubblico e la sua presenza, unitamente ad altre donne impegnate nel sociale e in politica, in apposite iniziative protese alla salvaguardia e alla valorizzazione di spazi urbani.
Due volti, due nomi, tra i tanti che pullulano nella galassia salviniana coriglianese, ma comunque significativi dell’interesse e dell’attenzione che quest’ultima riscuote, giorno dopo giorno, in ampi strati della società.

Fabio Pistoia

Stampa Email