Dirigenti, inverosimili affermazioni Geraci

Attribuita assurdità al Comune di Rossano. Né si capisce chiamata in causa Prefetto 
ROSSANO – Avrebbero dell’inverosimile, se confermate, le affermazioni attribuite al Sindaco di CORIGLIANO Giuseppe GERACI, in una nota stampa istituzionale diffusa ai media oggi (martedì 6 marzo), relativamente alla presunta volontà del Comune di ROSSANO, di procedere all'assegnazione di quattro incarichi provvisori di dirigenti responsabili di settore a norma dell'articolo 110 del Testo Unico degli Enti Locali (TUEL). 

È quanto fa sapere l’Amministrazione Comunale, sottolineando che, qualora non vi fosse una smentita o un chiarimento, diventerebbe difficile anche soltanto rappresentare quanto attribuito al Sindaco GERACI come frutto di un equivoco. Si tratterebbe, in effetti, di una assurdità, tranne che non ci si trovi di fronte ad una tipica fake news. Saremmo all’inverosimile – ribadisce la Giunta – sia da un punto di vista di metodo, che di merito. Nel metodo, per avere il Primo Cittadino di CORIGLIANO portato all’attenzione del Prefetto di COSENZA gli sviluppi di un confronto appena iniziato ed in corso tra le due amministrazioni comunali sulla macchina organizzativa in vista della fusione. Quale, in effetti, dovrebbe essere in questa vicenda la funzione del Prefetto non è dato capire. Nel merito, poi, la volontà attribuita al Comune di ROSSANO di procedere alla copertura di quattro posti di dirigente in via provvisoria a norma del citato articolo 110 del TUEL non soltanto non è vera ma essa non può essere vera per evidentissimi ed insormontabili ostacoli di carattere giuridico e finanziario.

SAREBBE COME DARE AL COMUNE DI ROSSANO DELL'IGNORANTE E DEL SUPERFICIALE. E QUESTO NON PUÒ ESSERE ACCETTATO.
 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna