Un pit stop Ferrari al Green – Falcone e Borsellino di Corigliano Rossano

Un “pit stop” Ferrari nel cortile dell’I.I.S. “Green – Falcone e Borsellino” di Corigliano Rossano, dove gli studenti hanno avuto modo di conoscere più da vicino l’affascinante mondo delle Rosse di Maranello. Non solo. Accanto agli esemplari del Cavallino rampante, che hanno sfilato deliziando tutti i presenti, anche Nemesis, il prototipo di auto da corsa di Formula Sae progettato e realizzato dal Reparto Corse Unical.

L’incontro tecnico, tenutosi sabato 11 maggio nella sede centrale dell’Istituto scolastico, in via SS. Cosma e Damiano – area urbana di Corigliano, ha rappresentato un momento di orientamento “doppio”: in uscita per gli studenti dell’ultimo anno, offrendo uno spaccato sul mondo universitario e, nello specifico, sui corsi di Laurea della Facoltà di Ingegneria; in entrata, con una panoramica sugli indirizzi di studio del “Green – Falcone e Borsellino”, in particolare Meccanica Meccatronica ed Energia, per gli studenti degli Istituti Comprensivi presenti.

 

L’evento, organizzato dalla Dirigenza dell’Istituto scolastico in collaborazione con la Scuderia Ferrari Club di Cosenza e Unical Reparto Corse, ha inteso offrire molteplici spunti di riflessione sulle eccellenze e sulle realtà positive del territorio, incoraggiando gli studenti a perseguire i propri sogni, con impegno e passione, perché è possibile realizzarli anche senza dover andare troppo lontano. Su questo si è soffermato l’intervento del Dirigente scolastico Alfonso Costanza che, aprendo i lavori, ha evidenziato le molteplici opportunità esistenti, citando l’esempio di Enzo Ferrari e spronando tutti a credere nelle proprie capacità e a coltivare con convinzione le proprie passioni.

 

Boris Saracino, di Unical Reparto Corse, ha illustrato il Team che, costituito prevalentemente da studenti di Ingegneria Meccanica, progetta e realizza vetture da corsa di Formula SAE. Nello specifico, ha spiegato l’organigramma, i vari reparti, le attività, soffermandosi poi su “Nemesis”, il prototipo del 2018 implementato e innovato grazie al lavoro da parte di tutti gli studenti, non solo quelli del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (DIMEG), ma anche di altri corsi di laurea quali Statistica, Comunicazione, Biologia, Scienze dell’Amministrazione, Lingue.

Il presidente della Scuderia Ferrari Club di Cosenza, Antonio Principato, ha poi trascinato i presenti nell’affascinante mondo delle Rosse di Maranello svelando anche una serie di aneddoti relativi alla storia di Ferrari. Tante le curiosità e le domande dei ragazzi, alcuni dei quali hanno ricevuto dei gadget, sulla preparazione dei piloti, sulle caratteristiche dei motori e sulle attività del Club. Nel corso dei lavori un omaggio a piloti italiani e calabresi, a partire da Michele Alboreto fino ad Antonio Fuoco e Antonio Sanasi.

All’evento erano presenti, tra gli altri: Michele Varca, presidente Aviosuperficie Sibari Fly; il gen. De Luca e il gen. Serafini di UNUCI (Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia); Giovanni Benincasa e Michele Tocci di ANMI (Associazione nazionale marinai d’Italia); rappresentanti della Compagnia Carabinieri di Corigliano e del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano.

 

Stampa Email