Grande festa a San Nico in onore di San Gaetano Catanoso


La Comunità Parrocchiale San Gaetano Catanoso della contrada San Nico di Corigliano Rossano rappresenta un tangibile esempio di polo educativo e formativo, oltre che centro spirituale, per i bambini, i giovani, le famiglie, grazie anche alla presenza di un accogliente e polifunzionale Oratorio. Tale felice realtà vive giorni di grande fermento ed intense emozioni in vista dell'imminente “Festa religiosa San Gaetano Catanoso”, in programma dal 10 al 20 settembre presso la Parrocchia intitolata allo stesso San Gaetano Catanoso, che della popolosa frazione comunale ne è il Patrono.

Ricco anche quest’anno il programma di iniziative e momenti liturgici messi a punto dal solerte e sensibile parroco, Don Mimmo Laurenzano, con il fattivo contributo del sempre presente Consiglio pastorale. Dalle celebrazioni religiose e dagli intensi momenti di raccoglimento per testimoniare la profonda fede e devozione popolare al Santo ai festeggiamenti civili, il programma dell’edizione 2018 è stato stilato e diffuso in un apposito avviso sacro.
La Festa in onore di San Gaetano Catanoso è appuntamento molto sentito dalla comunità di San Nico poiché si configura come un momento di notevole importanza per ritrovarsi tutti insieme, fedeli e rispettive famiglie di San Nico, e riflettere sulla straordinaria vita e attività di San Gaetano Catanoso, nato a Chorio di San Lorenzo, Archidiocesi di Reggio Calabria, il 14 febbraio 1879 e ordinato sacerdote il 20 settembre 1902. Difatti, le celebrazioni avranno inizio lunedì 10 e si concluderanno con una grande festa in data 20 settembre.
Il programma realizzato da Don Mimmo e dal Consiglio pastorale prevede, dal 10 al 19 settembre, alle ore 17.30 la recita del Rosario e alle 18.00 la celebrazione della Santa Messa; domenica 16 settembre, alle 21.00, un concerto a cura del Coro “Libero Incanto” del maestro Alfredo Cumino; lunedì 17, dalle 17.00 alle 19.00, “Liturgia penitenziale”, alla presenza di Padri confessori a disposizione dei fedeli; martedì 18, alle 21.00, “Roveto Ardente”, Adorazione Eucaristica animata dal gruppo Rinnovamento dello Spirito; mercoledì 19, alle 18.00, Liturgia Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Rossano-Cariati, Mons. Giuseppe Satriano.
Gran finale giovedì 20 con la Festa Liturgica di San Gaetano Catanoso, secondo il seguente calendario: alle 8.30 Lodi Mattutine, alle 12.00 Supplica a San Gaetano Catanoso, alle 18.00 Santa Messa Solenne, alle 18.30 Processione per le vie della Parrocchia. Al rientro della Processione seguirà l’estrazione della riffa parrocchiale (5 premi in palio) con un momento di convivialità fraterna in Oratorio, nel quale ciascuno porterà un dolce o un piatto salato da condividere insieme a tutti gli altri.
Comunità di San Nico in fermento, pertanto, per celebrare degnamente la figura e l’opera di San Gaetano Catanoso, parroco di Pentedattilo e della Candelora in Reggio Calabria, dove realizzò un centro irradiante di vita eucaristica, divulgando la devozione al Volto Santo. Guida illuminata delle anime, tanto da essere definito “il Confessore della Chiesa reggina“, fu anche Cappellano delle carceri e dell’ospedale, Padre spirituale del Seminario diocesano e Canonico Penitenziere della Cattedrale. San Gaetano Catanoso promosse e sostenne iniziative di sostentamento per le vocazioni ecclesiastiche e fondò la “Congregazione delle Suore Veroniche del Volto Santo”. Morì il 4 aprile 1963, fu beatificato nel 1997 e canonizzato nel 2005.

Fabio Pistoia

 

Stampa Email