Cantinella, alberi “decapitati”. Appello dei residenti al Sindaco

Sì alla potatura degli alberi dislocati sul territorio comunale, no al loro incauto taglio. È l’accorato appello che si leva da un nutrito gruppo di cittadini di Corigliano Rossano residenti nella frazione di Cantinella all’attenzione del Sindaco Flavio Stasi, a seguito del taglio di due alberi nel recinto dell’istituto scolastico “Don Bosco”.

“Non possiamo assistere inermi – dichiara Simona Durante, giovane cittadina attenta e sensibile alle tematiche e problematiche della zona – a tale taglio indiscriminato degli alberi da parte del Comune, poiché un conto è la necessaria opera di potatura e un altro è la loro “decapitazione”, come purtroppo avvenuto in questo caso. Gli alberi hanno un valore ambientale di primaria importanza e, pertanto, sono meritevoli di essere trattati con il massimo rispetto. L’occasione è propizia per segnalare al Sindaco la presenza di tutta una serie di problematiche che rendono difficili le condizioni di vivibilità alla nostra comunità di Cantinella, dalle strade impraticabili all’emergenza fognature, dai marciapiedi fatiscenti alla scarsa illuminazione fino alla situazione nella quale versano le scuole. Abbiamo sollecitato gli uffici comunali con lettere protocollate e telefonate, ma ad oggi senza ricevere alcuna risposta. Chiediamo interventi e attenzione alle nostre denunce”.

Fabio Pistoia

Stampa Email