Corigliano, attesa per la presentazione del libro “Calabria. Guida al Cineturismo”

Da oggi c’e' un nuovo modo di scoprire e far conoscere la Calabria attraverso il cinema. A renderlo possibile è il volume curato da Eugenio Attanasio e Mariarosaria Donato, “Calabria. Guida al Cineturismo. Luoghi, film, personaggi”, con la collaborazione di Antonio Renda, Guglielmo Sirianni e Raf faele Cardamone, edito da “La Cineteca della Calabria”.

Cineturismo è quella nuova forma di fruizione turistica di chi si reca in visita alle location cinematografiche, ossia ai luoghi utilizzati per le riprese di un film. Dopo quello balneare, religioso, archeologico, si scopre così che c’e' un altro modo di conoscere la Calabria. Sempre più numerosi sono infatti i turisti che, nel mondo, scelgono di far visita ad una città o ad uno scenario reso famoso da una pellicola. Il grande schermo rende protagonista quel paese, quella spiaggia, quel luogo, suggellando una specie di patto e sancendo un’identità, anche in una regione come la Calabria dove non è immediato associare una località ad un film famoso. In questo senso “Calabria. Guida al Cineturismo”, presentato recentemente al Salone del libro di Torino nello stand allestito dalla Regione, è un manuale dal tono divulgativo che nasce per far conoscere una Calabria diversa, ma assolutamente reale, una regione in cui sono nati o hanno vissuto scrittori, registi, attori, artisti, innamorati di questa terra che, purtroppo, non riesce a fare notizia per fatti culturali.
La città di Corigliano Rossano avrà l’onore di ospitare la presentazione del suddetto interessante libro nell’ambito di una pregevole iniziativa che si terrà giovedì 3 ottobre, alle ore 18,30, presso la sala “Mons. A. Cliberti” della Parrocchia Sant’Antonio del centro storico coriglianese. Questo momento d’incontro e confronto sul tema è stato promosso dalla medesima Parrocchia Sant’Antonio, dalla Cineteca della Calabria e dal Circolo del Cinema “Ciak” di Corigliano, presieduto da Carmine Tiano. A tal proposito, è opportuno evidenziare l’impegno profuso da Tiano nell’ideazione e nell’organizzazione dell’evento; uomo dalla spiccata sensibilità culturale e già fautore di numerose iniziative di carattere sociale, Tiano è appassionato nonché esperto nel campo della cinematografia.
Il programma dell’appuntamento del 3 ottobre prevede i saluti del parroco di Sant’Antonio, Don Gaetano Federico, e dell’assessore comunale al Turismo e alla Città Europea, Tiziano Caudullo, mentre ad introdurre sarà il presidente del Circolo del Cinema “Ciak”, Carmine Tiano; seguiranno gli interventi degli autori dell’opera, Eugenio Attanasio e Mariarosaria Donato. Al termine del dibattito, i convenuti potranno assistere alla proiezione di alcune scene di cinque celebri pellicole scelte per l’importante occasione. Il cineturismo, dunque, come un modo per apprezzare ulteriormente le bellezze della nostra regione o per accostarsi ad esse, grazie al mondo della celluloide, per la prima volta in assoluto.
Fabio Pistoia

Stampa Email