Il talento e l'arte


Ritratto de 'Il Mercante' - opera a matita 2019, A. Grudule

Mi sono imbattuto in tanti artisti durante il percorso dei miei lavori. Mi sono cimentato anche come critico d'arte. Ho anche disegnato e dipinto. Questo è stato grazie al Maestro Alfonso Caravetta, di Corigliano Rossano, che mi ha introdotto in questo affascinante mondo dell'arte. Si sa, un discorso è disegnare a livello dilettantistico, un discorso è farlo da professionisti.

 Poi ci sono quelle storie che ti rapiscono in quanto dal talento esce fuori la professionalità. È il caso di Anita Grudule che inizia il suo percorso artistico nel dicembre 2017 proprio nella scuola d'arte del Maestro Alfonso Caravetta. Partendo da zero e senza nessuno studio alle spalle, Anita inizia a disegnare prima dei semplici disegni, per poi man mano avventurarsi in disegni più complessi. Ecco che inizia a disegnare il suo primo volto umano con grandi difficoltà e con impegno. Il Maestro Caravetta, inizialmente lancia una sfida ad Anita, affinché possa fare un grande salto di qualità per meritarsi la partecipazione alla imminente mostra che si sarebbe tenuta a luglio 2018. Così facendo, Anita, dimostra a se stessa e al Maestro, il suo grande talento, tant'è che partecipa alla mostra d'arte organizzata dalla scuola d'arte di Caravetta, presso il castello ducale di Corigliano Rossano, nel luglio 2018. Tanti sono i riconoscimenti che riceve in questa mostra e il suo livello artistico, seppur all'inizio, è già di qualità. Cosa si cela dietro la passione? Anita Grudule.
Si cela impegno, dedizione, amore per ciò che fai. Con queste caratteristiche la Grudule, decide di perfezionare “Il Mercante”, l'opera oggetto di questo articolo, che la vede finalista ad un concorso intitolato “Ritratti Contemporanei 2019” dall' 11 maggio 2019 al 18 maggio 2019 (www.ritratticontemporanei.it), presso l'Aurum a Pescara insieme ad altri 19 finalisti. Anita Grudule, così mi racconta in breve_ “Non avrei mai immaginato di partecipare ad un concorso nazionale confrontandomi con artisti professionisti.” Da dilettante, disegna un'opera a matita utilizzando la tecnica rinascimentale, di grande difficoltà e di precisione. L'opera nasce dal desiderio che l'Artista ha di ispirarsi ad un volto il quale possa ricordarle suo papà. Le emozioni che suscitano nel guardare questa creazione, sono immense. È come se tale volto, con grande dolcezza, stesse comunicando con il suo osservatore. E grazie a tali dettagli che la giuria, rimanendo sorpresa e affascinata da “Il Mercante”, ha voluto approfondire e capire il percorso artistico di questo ritratto mediante fotografie in corso d'opera di realizzazione. Il bene trionfa sempre. Anita, invia le foto ove si evince che lei disegna in vari momenti quest'opera e la giuria le da pieno titolo alla partecipazione al concorso. A volte sento dire che chi non crede in se stesso non va da nessuna parte.
Questo è verissimo e proprio per questo motivo che se credi in te stesso e nei tuoi talenti, come ha fatto Anita, tutto diventa possibile. E se questo è stato possibile è solo grazie al Maestro Antonio d'Amico, Artista che opera e vive a Rossano, il quale ha accolto Anita, per un certo periodo di tempo presso la sua scuola d'arte e che durante tale periodo fece presente alla stessa che vi era questo concorso. Solo grazie all'impegno, la dedizione, la passione e il coraggio che il Maestro d'Amico ha trasmesso ad Anita affinché la stessa si convincesse a partecipare a Ritratti Contemporanei 2019, ha fatto sì che credesse nelle sue potenzialità dimostrando che chi ha talento, viene sempre premiato. Si ringraziano altresì lo studio fotografico Schiavelli di Corigliano e lo Studio fotografico Video Erre di Rossano per i servizi resi all'artista Grudule.
Il Programma di Ritratti Contemporanei, prevede il vernissage l'11 maggio alle ore 18:30, il 17 maggio un importante workshop di pittura di Carlo Monopoli e il 18 maggio il finissage alle ore 18:30 con tutte le premiazioni. Sarà possibile visitare la galleria virtuale presso il sito ufficiale (www.ritratticontemporanei.it). Si ricorda che chi visiterà la galleria virtuale avrà inoltre la possibilità di esprimere il proprio gradimento tramite i tasti like verso l'opera che più piace. L'opera che avrà ricevuto il maggior numero di preferenze si aggiudicherà il “Premio Popolare”. La Giuria Tecnica assegnerà il “Premio Tecnico” all'opera ritenuta migliore in assoluto tra le 20 finaliste. Ritratti Contemporanei è un piccolo pezzo di Europa in quanto aderisce alla Nuit Européenne des Musées. L'avventura continua...

Stampa Email