• Home

‘Ndrangheta | “Kossa”: usura ed estorsione, indagato il coriglianese Francesco Orsino

Con un noto esponente della famiglia Abbruzzese di Cassano Jonio cui è imparentato, avrebbe vessato due fratelli imprenditori di Spezzano Albanese

Nei suoi confronti il capo della Procura distrettuale antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri, il suo aggiunto Vincenzo Capomolla ed il sostituto Alessandro Riello avevano richiesto l’emissione della misura cautelare in carcere, che il giudice per le indagini preliminari Paola Ciriaco ha rigettato nell’ambito della maxinchiesta anti-‘ndrangheta “Kossa” contro il “locale” di Cassano Jonio che oggi vede alleate le famiglie Forastefano ed Abbruzzese

le stesse che per anni s’erano fatte la guerra con decine di morti ammazzati. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email