Maxiprocesso “Gentleman”: assolto solo il coriglianese Ginese

S’è concluso stamane dinanzi ai giudici della Corte d’appello di Catanzaro il maxiprocesso per associazione a delinquere dedita al traffico intercontinentale di droga denominato Gentleman nei confronti d’un nutrito gruppo di ritenuti appartenenti al locale di ‘ndrangheta con basi operative Cassano Jonio e Corigliano, la popolosa zona Nord dell’attuale città unica di Corigliano-Rossano. In tutto 20 le persone condannate definitivamente nel processo scaturito dalla retata ordinata il 16 febbraio del 2015 dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro e condotta dai reparti più specializzati della Guardia di finanza: il Gruppo d’investigazione sulla criminalità organizzata (Gico) di Catanzaro ed il suo Servizio centrale (Scico) di Roma che avevano condotto le indagini avvalendosi d’intercettazioni telefoniche, ambientali, e d’altro tipo di tecnologicamente sofisticate investigazioni. L’inchiesta Gentleman ha stroncato un colossale traffico di droga su scala intercontinentale

con importazioni nella Sibaritide d’ingentissime partite di cocaina importate dal Paraguay e dall’Olanda e di tonnellate d’hashish e marijuana importate dall’Albania. LEGGI ARTICOLO COMPLETO


 

Stampa Email