Corigliano, rocambolesco inseguimento nella notte per le strade dello Scalo: quindicenne denunciato dai Carabinieri

Numerosi altri controlli e sequestri effettuati dai militari.
È stata una notte a dir poco concitata, quella appena trascorsa, per i Carabinieri della Compagnia di Corigliano. Gli uomini del Capitano Cesare Calascibetta, difatti, sono state alle prese con il conducente di un motociclo, risultato poi essere un minorenne, che alla vista dei militari che gli avevano intimato l’alt all’altezza di via Nazionale si è dato precipitosamente alla fuga per sfuggire agli stessi. 

Ne è dunque seguito un rocambolesco quanto pericoloso inseguimento con gli uomini dell’Arma, frattanto supportati da altre pattuglie, per le strade di Corigliano Scalo, dalla suddetta via Nazionale a via Provinciale, allorquando lo spericolato guidatore si è poi diretto in direzione di contrada Chiubbica, dove è poi terminata la “corsa” del medesimo. I Carabinieri, pertanto, hanno provveduto a portare il giovane in caserma, accertando dai relativi controlli che lo stesso era un ragazzo di soli 15 anni, residente in località Fabrizio, e non aveva mai conseguito alcuna patente di guida; da qui la denuncia nei suoi confronti ai sensi dell’articolo 116 del Codice della strada e l’affidamento ai genitori, assolutamente ignari della condotta del figlio, nonché il fermo amministrativo del veicolo interessato.

Ma non finisce qui. Le ore della notte a cavaliere tra il sabato e la domenica sono state a dir poco intense per tutta una serie di meticolosi controlli ad opera degli stessi Carabinieri della Compagnia ausonica. Due, in particolare, i motociclisti sanzionati perché trovati privi della necessaria copertura amministrativa dei rispettivi mezzi, rispettivamente nella frazione Cantinella e in Corigliano Scalo. Inoltre, un guidatore, dopo aver cagionato un incidente stradale per fortuna senza gravi conseguenze, è stato denunciato perché risultato con un tasso alcolico addirittura superiore tre volte a quello consentito dalla legge, e da qui anche il relativo sequestro del veicolo ai fini della confisca.
Provvidenziale, dunque, è da ritenersi la presenza operativa e l’intervento h24 dei Carabinieri della Compagnia di Corigliano ai fini del rispetto della pubblica sicurezza sul territorio dell’area urbana di competenza. Un lavoro quotidiano al servizio della comunità che fa onore al Capitano Cesare Calascibetta e a tutti i militari della Benemerita cittadina.
Fabio Pistoia 

Stampa Email