Corigliano-Rossano | Accusato di mafia in Sicilia: assolto

Da Corigliano-Rossano nel mese di luglio del 2017 era finito in carcere con la pesante accusa d’associazione mafiosa assieme ad un’altra quarantina di persone ritenute appartenenti ad un cartello tra le famiglie mafiose degli Scalisi e dei Santangelo di Adrano, in provincia di Catania. L’operazione Illegal duty e l’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dalla polizia di Stato su delega della Direzione distrettuale antimafia di Catania, aveva disvelato un sistema d’estorsioni e “dazi” illegali nel redditizio mercato ortofrutticolo locale.

Ma anche usura, spaccio di sostanze stupefacenti, frodi informatiche e porto abusivo d’armi. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Stampa Email