Blitz dei Carabinieri in Piazzetta Portofino


Lotta all’alcol ai minorenni, al lavoro nero e allo spaccio di droga. Oltre 17 euro mila di sanzioni.

Brillante operazione dei Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro agli ordini del Capitano Cesare Calascibetta, che anche nel fine settimana appena trascorso hanno proseguito nel prestare la massima attenzione affinché la movida sul litorale coriglianese si svolgesse nel pieno rispetto delle norme di legge, oltre all’impegno profuso con abnegazione nella repressione allo spaccio di sostanze stupefacenti. 

In particolar modo, nella notte fra venerdì e sabato, sono stati ispezionati diversi locali notturni insistenti nella centralissima Piazzetta Portofino di Schiavonea, anche con l’ausilio specializzato dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cosenza.

Il resoconto dell’operazione è stato quello della sospensione di un’attività commerciale poiché trovata con oltre il 20 per cento del personale dipendente in nero. Alla stessa sono state anche contestate le sanzioni amministrative per il mancato rispetto dei protocolli di sicurezza per contrastare la diffusione del Covid-19 e per la somministrazione di alcolici ad un minorenne. L’importo totale delle sanzioni comminate ammonta a circa 17 mila euro. In un’altra attività commerciale sono invece risultate non rispettate le misure nonché i protocolli da attuare in tema di contenimento del Covid-19, oltre ad essere accertata la somministrazione di alcolici ad un minorenne. Anche in questo caso sono scattate salate sanzioni pecuniarie nei confronti del titolare.
È altresì continuata, dopo le brillanti operazioni delle ultime settimane, anche la repressione alla vendita di sostanze stupefacenti nella zona; infatti, sono stati sorpresi due giovani del posto con quasi 10 grammi di marijuana suddivisi in dosi, sicuramente destinate alla vendita ad altri giovanissimi. Per tale motivo, la sostanza rinvenuta addosso ai due ragazzi, oltre a dei trita-erba, è stata sottoposta a sequestro penale, mentre i due sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Castrovillari per detenzione di marijuana ai fini di spaccio.
Ricordiamo, a tal proposito, che nelle scorse settimane un pubblico invito, rivolto a tutti i titolari degli esercizi commerciali situati all'interno e nei pressi della “storica” Piazzetta Portofino di Schiavonea, era stato rivolto dalla locale Compagnia dei Carabinieri. Un appello alla responsabilità a rispettare le vigenti regole in materia, ossia il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche ai ragazzi di minore età, per tutelare la salute degli stessi e, al contempo, evitare d’incorrere nelle salate sanzioni amministrative previste, ivi compresa la sospensione o chiusura dei medesimi esercizi. Anche su questo fronte è, pertanto, alacremente impegnata la Compagnia dei Carabinieri di Corigliano mediante un’attività, effettuata soprattutto nei fine settimana, improntata alla sensibilizzazione e alla vigilanza sulla delicata questione, affinché la movida possa svolgersi all’insegna della massima serenità della comunità e, in particolare, delle famiglie dei più giovani, grate ai militari per tale intensa e preziosa opera meritoria.
Fabio Pistoia
 

Stampa Email