La solidarietà viaggia da nord a sud


Dal Veneto 400 mascherine per Corigliano-Rossano.

Corigliano-Rossano – Mentre tutte le attività si fermano e la campagna #iorestoacasa sembra iniziare a dare i suoi frutti la solidarietà marcia invece a pieno regime e non si lascia scoraggiare da niente e da nessuno. La grande collaborazione fra Federimrprese Calabria-C.L.A.A.I. e l’associazione Ad Maiora Calabria ha prodotto in queste settimane migliaia di mascherine e la creazione di un video tutorial per produrne in casa che è diventato virale dopo poche ore dalla pubblicazione.

 Un lavoro instancabile che ha permesso di fornire mascherine di tessuto alle istituzioni e alle forze pubbliche di tutto il comprensorio e che adesso ha travalicato i confini regionali arrivando fino al Veneto.

E’ infatti dall’azione calabrese che hanno preso spunto le volontarie di Ad Maiora Verona, coordinate da Teresa Sansotta, che hanno creato un task force di sarte e iniziato a cucire mascherine in tessuto. E per ringraziare i volontari calabresi da Verona sono partite 400 mascherine che in massima sicurezza saranno consegnate a Corigliano-Rossano. Un grande esempio di unità e di agire glocale, in un momento storico in cui c’è bisogno di unità e di intenti comuni come non mai.

“Siamo felici di quanto sta accadendo – ha commentato la presidentessa di Ad Maiora Calabria Maria Rosaria Nola – ogni piccola azione che possa recare sollievo e aiutare a resistere in questo momento deve essere messa in campo e la rete di solidarietà associativa sta rispondendo alla grande, dalla Calabria al Veneto”.

“Noi andiamo avanti – ha detto il presidente di Federimprese Calabria-C.L.A.A.I. Francesco Beraldi – i nostri volontari stanno dando il massimo e da oggi possiamo iniziare a fornire mascherine anche alle aziende che trattando servizi essenziali continuano a lavorare nonostante la quarantena. Il minimo che possiamo fare per chi continua a garantire il funzionamento delle cose e cercare di essere utili. Voglio ringraziare di vero cuore i volontari veneti, nonostante ne abbiano più bisogno di noi hanno deciso di compiere questo gesto di solidarietà incomparabile. Questo tipo di umanità e di fratellanza è ciò che ci resterà quanto tutto sarà finito”.
 

Stampa Email