Corigliano-Rossano | Crati a rischio, i residenti occupano la 106: il sindaco è con loro

Protestano contro la Regione

Lavori da realizzarsi urgentemente da un anno in qua, ma è tutto inspiegabilmente bloccato. Soltanto qualche “pezza” è stata messa sull’argine destro del fiume Crati che poco più d’un anno fa ruppe paurosamente quel debolissimo avamposto inondando e travolgendo letteralmente ben due contrade del Comune di Corigliano-Rossano, Thurio e Ministalla, con danni ingentissimi alle cose, fortunatamente non alle persone. Nei giorni scorsi, a causa delle abbondanti piogge il Crati s’era paurosamente ingrossato di nuovo, minacciando di straripare nuovamente proprio per quello stesso argine

destro cui mancherebbe appena un metro circa per cedere ed inondare ancora una volta le due contrade. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email