Corigliano Rossano | Imprenditore coriglianese sotto accusa a “Le Iene”

La giornalista Nina Palmieri de “Le Iene” racconta la storia di Vincenzo Campana, morto a 21 anni il 20 luglio del 2013 folgorato dalla corrente elettrica mentre su una scala sistemava le luci per la festa di San Giacomo d’Acri. Il datore di lavoro, l’imprenditore coriglianese Nicola Carella (foto), titolare della ditta “IlluminalArt”, è stato condannato in primo grado per omicidio colposo, ma la famiglia di Vincenzo non è stata ancora risarcita.

Vincenzo era in piedi su una scala, stava montando le luminarie per la festa del Santo. Aveva cominciato un lavoro stagionale. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email