Corigliano Rossano | I “padroni del quartiere” dal carcere ai domiciliari

Pagnotta, Sabino e Vitelli accusati dall’Antimafia del racket delle case popolari 

Tutti ai domiciliari i tre indagati nell’ambito dell’indagine dei carabinieri della Compagnia coriglianese denominata “I padroni del quartiere”. I coriglianesi Giacomo Pagnotta, di 43 anni (foto a destra) Francesco Sabino, di 28 (foto a sinistra), e Marco Giuseppe Vitelli, di 24, erano finiti in carcere a Corigliano Rossano la mattina dello scorso 18 marzo

per i pretesi reati d’estorsione aggravata dal metodo mafioso in concorso tra loro, danneggiamento ed occupazione abusiva d’alloggi d’edilizia residenziale pubblica popolare. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email