Corigliano Rossano: “Fiume di fango”, l’inchiesta che fa tremare i polsi

Diamo i numeri: 54 tra amministratori politici (i presidenti in carica dall’anno 2009), dirigenti e funzionari della Provincia di Cosenza, della Regione Calabria (i componenti il Comitato tecnico dell’autorità di bacino), 20 tra amministratori politici (i sindaci in carica dall’anno 2009), dirigenti e funzionari degli ex Comuni di Corigliano Calabro e Rossano – oggi unico Comune – circa 120 tra noti imprenditori nel settore dell’edilizia privata

 

 

 

 

e cittadini vari che hanno edificato ove assolutamente non potevano. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 


 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna