Omicidio Portoraro: ‘ndrangheta, politica e nuova “106”

Dal primo pomeriggio di ieri un pool di magistrati della Procura distrettuale antimafia di Catanzaro diretta da Nicola Gratteri ha il compito di decifrare lo scenario preciso - quello nascosto ancor più dietro dell’ovvia e semplicistica conclusione della riapertura della guerra di ‘ndrangheta –

 

 

in cui è maturato il plateale omicidio d’uno tra i storici e più importanti boss della Sibaritide LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna