Un giovane penalista coriglianese rappresenta diverse decine di milioni di elettori in un processo di rilievo internazionale

 Si riporta il testo del comunicato stampa apparso nelle scorse settimane sul sito istituzionale del Partito Democratico e su numerosi quotidiani nazionali dal quale si apprende che il giovane avvocato concittadino Antonello Madeo - titolare dell'omonimo Studio Legale a Roma - ha assunto la difesa di due partiti di maggioranza nei rispettivi Paesi - Italia e Uruguay - costituiti parte civile nel c.d. processo Condor pendente dinanzi al GUP di Roma,

e riguardante una serie di crimini contro l'umanità, commessi negli anni 70, durante il periodo delle dittature sudamericane, dall'omonima organizzazione criminale.  

http://www.partitodemocratico.it/doc/269813/porta-da-oggi-il-pd-parte-civile-a-tutti-gli-effetti-nel-processo-condor.htm

COMUNICATO STAMPA

Porta, Da oggi il PD è 'Parte civile' a tutti gli effetti nel Processo Condor
di Fabio Porta,  pubblicato il 8 luglio 2014 

UN IMPORTANTE RISULTATO SUL PIANO POLITICO E UN FORTE SEGNALE SU QUELLO DELLA VICENDA GIUDIZIARIA.

E' la prima volta che un partito politico viene ammesso come 'parte civile' ad un processo; la decisione segue a quella che aveva accolto come 'parte civile' il "Frente Amplo" dell'Uruguay ed il governo italiano; accolte anche le analoghe richieste di CGIL, CISL e UIL e della Regione Emilia Romagna Nel corso dell'ultima udienza del "Processo Condor", relativo ai crimini commessi dall'omonima organizzazione negli anni '60 e '70 durante le dittature nei principali sudamericani, il GUP ha ammesso l'intervento come enti esponenziali di interessi lesi del Partito Democratico, di CGIL-CISL-UIL e della Regione Emilia Romagna.
All'inizio del processo, avvenuto nell'ottobre del 2013, con una decisione altrettanto inedita e per certi versi "storica", era stato ammesso come parte civile il "Frente Amplo", la coalizione politica di centro-sinistra attualmente al governo dell'Uruguay; anche il governo italiano si era costituito come parte civile fin dalla prima udienza del processo, analogamente a quanto fatto dal governo Prodi per i processi contro i generali argentini nella vicenda drammatica dei 'desaparecidos'.
"Siamo orgogliosi e particolarmente soddisfatti per questa decisione - ha dichiarato l'On. Fabio Porta, parlamentare del PD eletto in America Meridionale - e voglio ringraziare il mio partito per aver colto fin dall'inizio il senso politico e storico di questa operazione di giustizia e verità a favore di tanti italiani vittime di quelle vicende e di popoli fraternamente amici come quelli del Sudamerica".
"Il ringraziamento - continua Porta - va indirizzato in maniera più specifica all'Avvocato Antonello Madeo, che rappresenta il Partito Democratico e anche il "Frente Amplo" in questo processo, e che sta dimostrando competenze e abnegazione rare e preziose nel seguire questo complesso e delicato processo".
"Questo risultato ci spinge a continuare sulla strada intrapresa - conclude il deputato democratico - magari riaprendo la vicenda relativa al cosiddetto "caso Troccoli", il militare uruguaiano attualmente in Italia accusato di alcuni dei più efferati crimini ai danni di nostri connazionali"

 

 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna