Approvato al Nicholas Green il progetto “Patente Nautica”

L’I.I.S. ( IPSIA e ITI) “Nicholas Green” di Corigliano Calabro, unico Istituto in tutta la Provincia di Cosenza in cui è presente un corso ad indirizzo nautico, si è aperto al territorio approvando un progetto per l’attivazione di corsi per il conseguimento della Patente Nautica entro le 12 miglia dalla costa.


L’idea di attivare, all’interno dell’Istituto, questo corso  è nata dal desiderio di accontentare le richieste che vengono dagli allievi delle classi quinte dell’indirizzo Tecnico del mare e  dalla constatazione della disponibilità di tutte le attrezzature necessarie, quali: sala carteggio, simulatore di navigazione, imbarcazioni di proprietà dell’Istituto, etc. I progettisti, il Prof. Giacinto Giannicola, docente di Macchine Marine, e il Prof Pasquale Rivetti, docente di Discipline Nautiche, hanno avuto la completa approvazione del Dirigente Scolastico Reggente, Prof. Giuseppe Lupinacci ,e  del Collegio dei Docenti. Il corso è finalizzato principalmente alle classi quinte del corso nautico, ma è aperto anche ad altri corsi ed a tutti gli esterni che ne fanno richiesta. Sarà completamente gratuito per gli alunni del Nautico, mentre per gli altri la partecipazione sarà subordinata al versamento di un contributo. Il bisogno di conseguire questo titolo, per gli studenti dell’ultimo anno dell’indirizzo Tecnico del mare, scaturisce dalla reale presa di coscienza che esso è il documento che certifica l’abilitazione al comando di imbarcazioni. Insieme con l’iscrizione alla Gente di Mare, il libretto di navigazione e i corsi STCW 78/95, esso rappresenta il documento fondamentale per tutti coloro che vogliano intraprendere i seguenti percorsi post-diploma:

Percorso universitario: la patente nautica viene riconosciuta come punti di credito in quasi tutte le università Italiane;

Percorso lavorativo a bordo di unità da diporto o mercantili: la patente nautica è il primo documento (al pari dei corsi STCW 78/95 ed il libretto di navigazione) che viene richiesto dagli armatori come requisito preliminare per l’assunzione all’interno delle proprie compagnie di navigazione ed assume un aspetto ancora più importante qualora si voglia intraprendere il cammino verso il mondo del diporto, in quanto nel 70% dei casi l’armatore di unità da diporto non possiede la patente nautica e richiede esplicitamente al personale di bordo di possedere questo titolo;

Percorso nell’ambito militare: la patente nautica viene riconosciuta come punteggio in tutti i corsi VFB (Volontari in Ferma Breve) e VFP-4 (Volontari in Ferma Prefissata di 4 anni), che negli ultimi anni (causa la mancanza di lavoro e il forte tasso di disoccupazione) sono diventati la prima “ancora di salvezza” per tutti coloro che, una volta conseguito il diploma, non trovano lavoro. Inoltre il titolo di patente nautica viene riconosciuto come punteggio anche nei concorsi di quasi tutti i corpi armati.

Prof.ssa Maria Pia Stefani
Referente per la Comunicazione dell’ I.I.S. “Nicholas Green”,Corigliano Calabro{jcomments off}

Stampa Email