Eternit in contrada Santa Domenica: il presidente dell’Anpana, Celico, chiede l’intervento del Comune

Una formale richiesta d’intervento, con apposita documentazione fotografica allegata, protocollata questa mattina all’attenzione dell’Ufficio Ambiente del Comune di Corigliano Rossano, per denunciare la presenza di pericoloso materiale eternit nelle contrade Chiubbica e Santa Domenica, nell’area urbana ausonica, fonte di notevoli rischi e danni per l’ambiente e la salute pubblica. 

A rendersi protagonista di questa pregevole iniziativa è la Sezione dell’A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali, Natura e Ambiente) di Corigliano Rossano, con in testa il Presidente Mario Celico, e il suo collaboratore Giuliano Teodosio Carlucci.
L’A.N.P.A.N.A. di Corigliano Rossano, grazie alla sensibilità e all’impegno profusi dal Presidente Mario Celico, continua a dare lustro a tutto il territorio, garantendo sicurezza e serenità e sollecitando l’azione delle preposte istituzioni alla tutela e al rispetto dell’ambiente pubblico, configurandosi come un prestigioso punto di riferimento per la comunità locale.
L’Associazione è stata fondata a Roma il 3 aprile 1985 ed oggi è presente in tutta Italia, con Sezioni e Delegazioni; iscritta agli Albi Regionali per il Volontariato su tutto il territorio nazionale, per la Protezione Animali, Ambiente e per la Protezione Civile; inoltre è riconosciuta dal Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’A.N.P.A.N.A è riconosciuta dal Ministero della Salute con Decreto n. 4/2007 EN.AS. del 3 luglio 2007, è iscritta nel registro delle Associazioni di interesse della Comunità Europea e nell’elenco delle Associazioni Europee di Volontariato, nonché riconosciuta dalle Nazioni Unite come Ente formatore. Gli obiettivi prefissi sono quelli di proteggere gli animali, la natura e l’ambiente in generale e di effettuare idonea vigilanza sull'osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e locali, relativi alla salvaguardia della natura, dell’ambiente e degli animali; provvedere alla difesa del patrimonio zootecnico ittico e di qualsiasi altra forma di vita del pianeta, avvalendosi di proprie Guardie adeguatamente preparate che agiscono di concerto e a sostegno delle Istituzioni e Corpi di Vigilanza dello Stato (Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Corpo Forestale dello Stato, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, etc.); svolgere efficace propaganda zoofila ed ecologica nella cittadinanza, con particolare attenzione alla scuola e al mondo dei giovani, attivare tutte le iniziative atte a divulgare e promuovere i principi di una reale ecologia e zoofilia; collaborare con la Protezione Civile, e con tutti gli Enti e le Associazioni che abbiano fini analoghi; contribuire al perfezionamento della legislatura attinente le materie di proprio interesse.
Nell’auspicare, pertanto, il celere intervento del Comune, si coglie l’occasione per evidenziare l'importante ruolo svolto dal Presidente Celico, persona nota e stimata in città, e di tutta la sua Associazione per la sensibilità e l’impegno nel denunciare simili situazioni che minano all’integrità dell’ambiente e della salute pubblica.
Fabio Pistoia
 

Stampa Email