Nuova vita per l’Autoparco comunale: rimozione eternit e pannelli fotovoltaici sul tetto

Missione eco-sostenibilità per l’Amministrazione comunale di Corigliano Rossano per ciò che attiene il futuro di un’importante struttura pubblica di notevoli dimensioni: l’Autoparco comunale situato in contrada Bonifacio, nell’area urbana coriglianese. Attualmente, l’immobile, che fino a qualche tempo ha ospitato al suo interno gli uffici manutentivi dell’ente, nonché nell’ar ea esterna gli automezzi comunali e gli scuolabus, attende necessari lavori di rimozione del tetto in eternit, nocivo per la salute e per l’ambiente.

A tale scopo, l’Amministrazione comunale, su forte impulso del Sindaco Flavio Stasi, è al lavoro per la definizione del nuovo assetto dell’Autoparco, con la redazione di una manifestazione d’interesse/bando di gara aperto a tutte quelle aziende interessate a farsi carico della rimozione del suddetto eternit e alla successiva installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto dell’immobile. Un’idea lungimirante grazie alla quale si andrà a risolvere il problema ed a farlo a costo zero per le casse comunali, impiegando quei soggetti privati che utilizzando l’energia solare potranno ricavarne i relativi introiti. Un modo per tutelare la salute e l’ambiente e restituire a nuova vita una struttura che merita di essere restituita in toto alla comunità nella sua funzione di utilità sociale, con il ritorno degli uffici manutentivi e del parco automezzi, attualmente collocati presso l’ex Palazzo Zagara di via Provinciale.
Così facendo, si andrà a rivitalizzare, in ossequio alle normative vigenti in materia e nel rispetto della salubrità pubblica, un’area, quella di contrada Bonifacio, che collega lo Scalo coriglianese col Centro storico e altre aree del territorio comunale. L’idea, appunto in fase di definizione, nasce dalla volontà dell’Amministrazione di affrontare la questione e di farlo in modo propositivo e innovativo ed è soprattutto frutto della sensibilità del Sindaco Stasi.
Fabio Pistoia


 

Stampa Email