Corigliano, grande festa per la famiglia Chiaradia


Si può esser poveri di ricchezze, il dato è inconfutabile, ma aggiungo anche che si può esser ricchi di “povertà”, intesa, quest’ultima, come semplicità. Ed è infatti proprio la semplicità l’elemento appagante che ha reso la famiglia Chiaradia e la sua ormai navigata tradizione culinaria una formula vincente.

A tal scopo, ieri sera, amici e conoscenti si sono ritrovati per festeggiare degnamente i primi 18 anni de “Il Cenacolo” di Corigliano Scalo: un traguardo di vita, di garanzia di qualità, di aggregazione nel nome dell'alta gastronomia. Tante gustose pietanze, come sempre preparate con risorse del territorio ed esaltandone i sapori, e poi torta e spumante nonché fuochi pirotecnici. Tanta allegria con il ‘mattatore’ della serata, il simpatico e socievole Tonino De Simone, con il suo ottimo vino rosso, e il suo gruppo di amici, persone squisite dal punto di vista umano e grandi lavoratori.
Tonino Chiaradia, com’è noto e come abbiamo già avuto modo di ricordare, è un professionista unanimemente stimato che annovera ben 40 anni d’esperienza; un ragazzo divenuto uomo lavorando sempre sodo in ristoranti e pizzerie della zona prima di avviarsi autonomamente. Tutti lo ricordiamo per tanti anni nello staff dello storico “Ouverture 106” e da allora non è mai cambiato: intatta è rimasta la sua correttezza, la sua cucina prelibata e genuina, la sua gentilezza, la sua umiltà. Tonino è affiancato dai figli Giandomenico e Vincenzo, ragazzi rispettati e benvoluti per la professionalità ereditata dal papà, che hanno fatto dell’efficienza e della cortesia il caposaldo dell’attività di famiglia.
I festeggiamenti rappresentano dunque solo il punto di partenza di una storia che è ancora tutta in divenire, da scrivere su un libro certamente impreziosito di tanti altri successi e soddisfazioni. A Tonino e alla sua famiglia gli auguri più sinceri.

Fabio Pistoia
 

Stampa Email