Pagamenti non dovuti al Consorzio di Bonifica, denuncia della Confconsumatori

Written by comunicato stampa on . Pubblicato in Attualità

"Nei primi giorni del 2019 denunciamo le numerose segnalazioni dei contribuenti che, nel bel periodo delle festivita’ natalizie appena trascorse, si son visti recapitare presso le proprie abitazioni gli avvisi relativi alle quote consortili riconducibili all’annualità 2017". Ad intervenire sulla questione è la sede Confconsumatori di Corigliano Rossano, per bocca del solerte presidente Domenico Varcaro.

"La società di riscossione, “area riscossioni con sede Mondovì (Cuneo)", continua ad emettere atti in duplice copia (per la stessa annualità due cartelle con lo stesso importo). Questo atteggiamento illegittimo e persecutorio, non riconducibile ad un singolo caso isolato, rappresenta purtroppo un fatto increscioso che ha portato a far cadere in errore molti consumatori che, ignari di quanto erroneamente compiuto dall’area riscossioni per conto del Consorzio di Bonifica, hanno pagato purtroppo doppiamente la cartella emessa. Trattasi soprattutto - spiega Varcaro - delle fasce più deboli e indifese della società, ovvero persone anziane che pur di non avere problemi spesso pagano senza le giuste verifiche quanto a loro recapitato. La sede proviciale Confconsumatori Corigliano Rossano invita pertanto la cittadinanza a prestare attenzione a quanto successo e a quanto ancora potrà accedere nei prossimi mesi, e informa che recentemente una probabilmente storica sentenza della Corte Costituzionale ha finalmente fatto chiarezza in merito al legame indissolubile tra contributo consortile e beneficio per il contribuente, in quanto dalla stessa si dichiara l'illegittimità costituzionale dell'art. 23, comma 1, lettera a), della legge della Regione Calabria 23 luglio 2003, n. 11 (Disposizioni per la bonifica e la tutela del territorio rurale. Ordinamento dei Consorzi di Bonifica), nella parte in cui prevede che il contributo consortile di bonifica, quanto alle spese afferenti il conseguimento dei fini istituzionali dei Consorzi, è dovuto «indipendentemente dal beneficio fondiario» invece che «in presenza del beneficio»".
I consumatori interessati possono contattare la sede Confconsumatori di Corigliano Rossano, sita in via Walt Disney, località Corigliano, per ulteriori chiarimenti in merito all’incresciosa vicenda riportata.
Fabio Pistoia

Stampa