Corigliano: l’imprenditrice Gloria Tenuta è Cavaliere del Lavoro


Si è tenuta questa mattina al Quirinale la cerimonia ufficiale di consegna dei riconoscimenti Cavalieri e Alfieri del Lavoro 2018 da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato aveva firmato, in data 31 maggio 2018, il decreto con il quale, su proposta dell’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, i nuovi 25 Cavalieri del Lavoro, tra i quali figura anche un’imprenditrice calabrese. Si tratta della dott.ssa Gloria Maria Rosaria Tenuta

 (per il settore Industria/Agroalimentare), presidente e amministratore delegato di Gias, fondata dal padre per lo stoccaggio di prodotti surgelati e oggi leader nella produzione orticola e di alimenti surgelati. Con 370 referenze e 14 linee di prodotto, è presente sui mercati degli Stati Uniti, Europa, Giappone e Australia. 30% l’export, 90 i dipendenti con 350 stagionali.

Master negli Stati Uniti ed esperienza a Milano in una multinazionale americana, attualmente è presidente dell’azienda Gias, tra i più grandi stabilimenti italiani di surgelati (con sede a Mongrassano, nel cosentino), la dott.ssa Tenuta è nata a Corigliano Calabro, ove risiede tuttora con la sua famiglia. L’onorificenza conferita all’imprenditrice è motivo di prestigio non solo per la diretta interessata ma per tutta la comunità coriglianese e l’intera Calabria.
Tutto ha avuto inizio negli anni Settanta. Ad avere un’intuizione che si rivelerà geniale è il padre di Gloria. Antonio Tenuta nasce in una famiglia di agricoltori. Durante l’estate la troppa produzione di pomodori ne mandava al macero un numero consistente. E allora perché sprecarli? Decise di pelarli e piazzarli nei magazzini dell’azienda Gias, allora azienda di stoccaggio. Da qui al salto il passo è breve. Antonio Tenuta costruisce il primo impianto per la lavorazione del pomodoro surgelato. L’idea in poco tempo viene brevettata in tutto il mondo e segna una piccola rivoluzione nel mondo dell’industria moderna. Da Mongrassano, paese nell’entroterra cosentino, il brevetto di surgelazioni di vegetali e legumi venne adottato in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone. Oggi Antonio non c’è più ma a portare avanti l’attività è la figlia Gloria che ha reinventato l’azienda che è una delle più innovative e tecnologiche sul fronte dei surgelati nel campo nazionale e internazionale.
Alla dott.ssa Gloria Tenuta, al suo consorte dott. Gennaro Scura e a tutta la famiglia, le più sincere congratulazioni.

Fabio Pistoia

Stampa Email