Terminata la seconda edizione di Terra Nostra

Un viaggio tra la storia della Calabria con il gemellaggio dell’IC Erodoto e l’IC Filottete di Cirò Marina
Ad essere coinvolte le classi VB e VD del plesso Amerise gemellate con le classi IVA e IVB dell’Ic Filottete di Cirò Marina. Nel corso dell’anno gli alunni coinvolti hanno studiato la storia della Calabria, dalla nascita della società, a Pitagora e la storia di Crotone e Sibari. Un percorso di studio che ha portato i ragazzi a confrontarsi sullo studio della storia del territorio. 

Conoscere le potenzialità e la ricchezza della nostra regione ed entrare nel vivo della sua storia e delle origini. Il progetto “Terra Nostra” promosso dall’IC Erodoto, con l’impegno degli insegnanti Loredana Sisto, Carmelina Fazio, Adele Tridico, Luigi Russo e Rosa Stilo ha fatto si che lo scorso 7 maggio le classi dell’IC Erodoto coinvolte nel progetto sono partiti alla volta della città di Cirò Marina dove sono stati accolti presso il plesso della scuola primaria “G.Ferrari”. Subito dopo l’accoglienza, a cura delle classi dell’IC Filottete, i ragazzi hanno potuto visitare i mercatini Saraceni in località Madonna di Mare. Successivamente visita didattica in località Punta Alice dove sono presenti gli affascinanti resti del tempio dedicato ad Apollo Aleo. L’interessante percorso di studio itinerante ha visto anche una tappa al Faro per meglio comprendere le caratteristiche geografiche e morfologiche del territorio cirotano caratterizzato dalla vicenda della nave Lince. Successivamente visita al porto con i caratteristici pescherecci, percorso guidato poi presso la Chiesa Madre di San Cataldo con racconto delle tradizioni popolari. La visita al museo civico archeologico ha permesso una maggiore osservazione dei reperti rinvenuti nel comprensorio cirotano. <<La missione educativa e formativa del nostro istituto comprensivo mira sostanzialmente ad offrire ai nostri ragazzi un ventaglio di insegnamenti che non possono sostanzialmente prescindere dalla conoscenza della storia del nostro territorio>> ha dichiarato la dirigente scolastica Susanna Capalbo soddisfatta per la buona riuscita dell’evento. <<Crediamo infatti che consentire scambi con popolazioni regionali conterranee possa funzionare meglio che non rapportarsi con gruppi di alunni dello stesso territorio. D’altra parte, le competenze sociali e civiche sono trasversali – aggiunge la Capalbo- ad ogni apprendimento disciplinare solo nella misura in cui sono agganciate a contesti di educazione e di istruzione diversificati>>.

Corigliano Rossano 17 maggio 2018

 

Stampa Email

Commenti   

0 #2 D@sy 2018-05-20 22:33
Ulteriori informazioni sull'esperienza formativa al seguente link http://www.ilcirotano.it/2018/05/19/cultura-sapori-e-amicizia-in-un-gemellaggio-che-unisce-gli-studenti-di-ciro-marina-e-di-corigliano-calabro/
Citazione
0 #1 Giusy 2018-05-19 21:46
Iniziativa molto formativa dal punto di vista umano e culturale. Conoscere le proprie radici e interagire con culture della stessa regione pone le basi dell’essere oltre a sviluppare competenze civiche e sociali. Il progetto è stato avviato lo scorso anno scolastico dall’insegnante Rosa D’Andrea che non vedo citata nell’articolo
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna