Corigliano Rossano, l’Anagrafe? A Piscopello!

Certa gente è così ostinata nella sua balzana idea di “fare politica”, che ciclicamente sente l’esigenza di prendere la parola a casaccio. Per esempio l’ex consigliere comunale dell’ex Comune di Corigliano Calabro Angelo Caravetta, il quale oggi dice che «in uno sconcertante silenzio e nell’indifferenza generale si sta compiendo una graduale quanto silenziosa spoliazione

Detenuto nel carcere di Rossano in sciopero della fame da tre mesi: rischia di morire

Un detenuto ristretto nel carcere di Rossano (foto) rischia di morire: è in sciopero della fame dallo scorso 10 maggio. Si tratta di Victor Pereshacko, di nazionalità russa, ingegnere informatico ed imprenditore nel settore pubblicitario, ex paracadutista dell’Armata rossa: sta espiando la pena dell’ergastolo

“Se venite bene, sennò pazienza”

Storia di chi non è abituato a ricevere critiche.
Tra le persone che si sono interessate di politica anche marginalmente, vige un vecchio modo di dire, quasi una massima: “meglio il peggior sindaco del miglior commissario”. Non c'abbiamo mai creduto granché a dire il vero, ma essendo una credenza tanto diffusa, deve avere certamente un fondo di verità. Figuriamoci quello che può accadere quando a sopraggiungere non è certamente il miglior commissario possibile.

W il falò in spiaggia !

Sig. Commissario, Sig. Comandante della polizia municipale scusate la domanda, esiste un'ordinanza comunale che vieta i falò in spiaggia? Vi faccio questa domanda perché ho notato che gli incivili a Corigliano hanno l'abitudine di mangiare e bere davanti ai falò in spiaggia e poi abbandonare le rimanenze tranquillamente sulla sabbia...BASTAAAA

Fusione, input al Commissario. L’Osservatorio chiede coraggio


Lungomare Sant’Angelo, presentato il libro del Prof. Luigino Sergio sulle fusioni in cui si dà ampio spazio alla nuova città di Corigliano Rossano. Vivace il dibattito, preceduto da una conferenza stampa in diretta a reti unificate, con accentuati numeri di visitatori real time.

Che sia la Corte dei Conti a porre fine alla fusione e all'arroganza violenta dei rossanesi


Giovedì pomeriggio, nelle stanze di Palazzo Garopoli, dove aleggiano dubbi e timori sulla fusione, qualcuno, che prova a scrutare la nuova stagione amministrativa, esclama: “Stiamo nei guai!”. Il motivo? Le finanze disastrate del comune di Rossano, per le quali la città unica rischia, come da noi scritto più volte, di partire in dissesto.

Talking: fase post-fusione, criticità e prospettive


Il ruolo della democrazia e le tappe future. Incontro-dibattito a Lido Sant’Angelo in occasione della presentazione del libro del prof. Luigino Sergio; le preoccupazioni della Lega calabrese delle Autonomie Locali. La rete antiviolenza territoriale e panoramica sul servizio di raccolta differenziata.

A Putiga 'i Linardo

Anche quest'anno (quindicesimo) ci saremo. Accordateci la vostra simpatia, come avete sempre fatto: è il nostro sostegno.

Caravetta: “Trasferimento uffici comunali a Rossano, che fine hanno fatto i padri della fusione?”


A distanza di qualche settimana da un suo primo intervento sul tema fusione tra le città di Corigliano Calabro e di Rossano, torna nuovamente sull’argomento l’ex consigliere comunale Angelo Caravetta, tra i più strenui sostenitori della compagine schierata contro tale iniziativa ed esponente politico attento e sensibile ai problemi del territorio.

Accorpamento di Chirurgia a Rossano, IdM chiede chiarimenti

Ci siamo già confrontati giorni addietro con il tema della sanità nella Sibaritide, faccio riferimento alla lettera aperta che il nostro commissario Pamela De Patto che ha indirizzato al presidente della Regione Calabria M. Oliverio e al Consigliere Regionale O. Greco, nella quale si scongiurava l’accorpamento del reparto di Medicina dell’ospedale Compagna presso l’ospedale di Rossano. Evitato questo scippo dietro l’angolo ne spunta un altro.

Appalti truccati a Corigliano, De Luca indagata eccome. Perrone: «È una ciotarella»

Siamo desolati nello smentire l'infondata notizia diffusa oggi dall’ufficio stampa del Comune di Corigliano Rossano, su disposizione dell’attuale commissario straordinario dell’ente, il prefetto Domenico Bagnato, secondo cui la dipendente comunale Filomena De Luca, 43 anni, ingegnere (foto), non figurerebbe tra gl’indagati della maxinchiesta giudiziaria Comune accordo condotta dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla

’A Putiga ’i Ciccilli ’i Murruni


Dal 2° volume de “Le Botteghe di una volta” di Corigliano Calabro, pubblicato dalla libreria “Il Fondaco” il 25 febbraio del 2018.

Quando da ragazzino andavo dalla nonna, za ’Ntunetta, ero molto felice per vari motivi. Tre in particolare. Il primo, per ricevere da lei una dolce carezza, che mi trasmetteva, attraverso le sue mani rugose, tanta sicurezza e tanto amore. Il secondo, per avere un suo regalo che custodiva dentro il suo mondo segreto: ’u casciuni, una cassa rettangolare in legno, profonda, con un coperchio sulla parte superiore, molto pesante, che si apriva tramite una robusta cerniera.

Inchiesta Comune Accordo, De Luca estranea

Dipendente non destinataria di provvedimenti
CORIGLIANO ROSSANO – COMUNE ACCORDO, la dipendente comunale Filomena DE LUCA non è e non è stata destinataria di nessun avviso di garanzia. Il suo nome, a distanza di giorni, continua, erroneamente, ad essere associato all’inchiesta in corso. È quanto ha comunicato e precisato la stessa DE LUCA al Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO, il quale ha colto l'occasione per confermare alla ingegnere, dipendente del Comune di CORIGLIANO ROSSANO, la considerazione e la stima dell’Ente e dell'organo commissariale per il lavoro quotidianamente svolto all'interno della macchina comunale.
 

Altri articoli...