Colpo grosso in casa Corigliano: dai turchi del Fenerbahçe Spor Kulübü arriva l’ex nazionale italiano Matej Cernic. Lo schiacciatore classe ’78, alto 194 centimetri, originario di Gorizia, tornerà quindi in terra calabra dopo aver vestito nella stagione 2011/12 la maglia della Tonno Callipo Vibo Valentia. L’accordo è stato chiuso questo pomeriggio, dopo che nei giorni scorsi l’interesse del club rossonero, per mezzo del direttore sportivo Pino de Patto, s’era fatto sempre più consistente.

Definiti i dettagli, oggi è arrivata anche la firma sul contratto, per cui già da domani il forte schiacciatore sarà a disposizione di coach Iurisci e si unirà al gruppo rossonero. Cernic ha esordito in Nazionale nel maggio del 1998, militando poi con la maglia azzurra, tra l’altro, alle Olimpiadi di Atene 2004 (medaglia d’argento) e alla Grand Champion Cup nel 2005 (medaglia di bronzo). La sua esperienza europea è variegata, avendo sia militato all’estero che preso parte alle competizioni più importanti, come nella stagione 2006/07, quando ha vestito la maglia del Salonicco e ha disputato la final four di Champions League a Roma. Detto della sua provenienza dal club turco e della passata stagione a Vibo, c’è da dire che Cernic calca i campi di Serie A1 sin dalla lontana stagione 1997/98, quando vestì la casacca del Bologna. Poi ci furono per lui 4 stagioni a Ferrara e, successivamente, dal 2002 al 2005, tre stagioni a Modena. Poi lo schiacciatore goriziano inizia la sua avventura all’estero e si sposta in Grecia, dove veste la maglia del Salonicco. L’anno dopo si sposta in Russia con il Novy Urengoi e, nel 2007/08, passa alla Dinamo Mosca. La stagione successiva Cernic torna in Italia, dove milita prima con il Martina Franca e poi con il Perugia. Nel 2010/11, prima di approdare a Vibo, il laterale azzurro si concede un altro anno fuori trasferendosi in Polonia, nel Resovia Rzeszow. Da domani. Come detto, Cernic si unirà alla truppa rossonera e sarà a disposizione del team coriglianese già dal prossimo turno di campionato.

«Portando a Corigliano un giocatore del calibro di Cernic abbiamo dato una risposta forte – ha riferito il presidente della Caffè Aiello, Gennaro Cilento - facendo capire che la società c’è e segue con attenzione. Abbiamo avuto questa opportunità sul mercato e l’abbiamo sfruttata. Ovviamente non si rinuncia affatto al progetto giovani, ma avevamo necessità di inserire nel gruppo una figura che possa aiutarci ad uscire da queste difficoltà d’inizio stagione; un giocatore che, al contempo, possa dare un mano anche ai giovani del nostro gruppo, affinchè la loro crescita tecnica e caratteriale sia sempre più costante».

Johnny Fusca
Ufficio Stampa e Comunicazione
Caffè Aiello Corigliano


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.