Dopo la sciagurata mancata qualificazione ai Mondiali 2018 di Russia da parte della nostra Italia in quel maledetto play off contro la Svezia, capitolo finale della disastrosa gestione Ventura, abbiamo dovuto subire più o meno simpatici sfottò da parte dei nostri tanti rivali calcistici per la Caporetto del calcio azzurro: non succedeva infatti da oltre 60 anni (3 generazioni insomma) che non ci qualificassimo alla fase finale della competizione calcistica più importante per le selezioni nazionali. Almeno in parte però, ci siamo già potuti vendicare, sportivamente parlando ovviamente!

E se pensiamo ai tanti nostri emigranti calabresi che vivono in Germania, vedere uscire i Campioni del Mondo in carica nel primo turno del Mondiale sarà stato un modo per quasi pareggiare la nostra mancata partecipazione. Davvero sorprendente l'immediata eliminazione dei panzer tedeschi, considerati tra i principali favoriti alla vittoria finale sia dagli addetti ai lavori che dai principali siti di scommesse sportive online come bet 365.

La permanenza del Commissario Tecnico Joachim Löw da molti anni sulla panchina tedesca ed un organico capace di mescolare uomini d'esperienza e vincenti ad interessanti giovani ma già con tanta esperienza internazionale, sembrava il classico mix capace quanto meno di arrivare fra le prime quattro della competizione. E poi da parte dei tedeschi, sembrava volgere a favore anche il fato, elemento tutt'altro che secondario nel calcio così come nella vita.

Nella seconda partita contro la già citata Svezia, rimasti in 10 uomini per l'espulsione del difensore dei bavaresi del Bayern Monaco, Jerome Boateng, la Germania riusciva segnare con Toni Kroos davvero all'ultimo secondo del tempo di recupero e riaprire clamorosamente in quel momento il discorso qualificazione. Ma contro la già eliminata Corea del Sud, Ozil, Neuer e soci hanno perso la seconda partita sulle tre giocate dicendo definitivamente Auf Wiedersehen alla fase ad eliminazione diretta della competizione.

Con la Germania fuori, sono salite così automaticamente le quotazioni per la vittoria finale del Brasile, l'altra grande favorita da prima dell'inizio dell'evento che sta regalando davvero molte sorprese nei risultati. Dopo un inizio un po' stentato, Neymar, Marcelo e compagni sembrano aver iniziato a carburare ed i tifosi verde oro ovviamente sperano che non si fermino più fino alla fine.

Sul fronte europeo Spagna, Belgio, Inghilterra e Francia sono il quartetto maggiormente accreditato per arrivare fino alla finale di domenica 15 luglio nel nuovo bellissimo stadio della capitale russa Mosca. E poi c'è l'Argentina di Lionel Messi che davvero ad un passo dall'uscire dai Mondiali, riesce a qualificarsi ai danni della Nigeria ed in tanti vedono alcune analogie con quella nostra Italia del 1982 che in Spagna iniziò l'avventura con scetticismo e difficoltà per poi vincere quel fantastico Mondiale, non dimentichiamolo, battendo in finale proprio la Germania.

Insomma, un Mondiale tutto da vivere fino a metà a luglio magari con altre grandi eliminate a sorpresa proprio come già accaduto con la Germania. E chissà che ad alzare la bellissima coppa del mondo sia una squadra ancora all'asciutto di vittorie. In questo Mondiale delle sorprese potrebbe davvero accadere.

 

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.