Repubblica parlamentare e presidenziale sono le due forme di democrazia rappresentativa in cui si dividono i sistemi dei Paesi democratici. A voler semplificare, la differenza maggiore è chiara già dalla specifica del nome: da una parte prevale il Parlamento, dall’altra il Presidente che è capo dello Stato e capo del governo. 

Il primo sistema è quello vigente in Italia fin dalla sua nascita come Repubblica, mentre il secondo trova il suo massimo rappresentante negli Stati Uniti.La Repubblica Presidenziale è la forma di governo che concentra nel Presidente il maggior potere. Anche in questo caso si tratta di democrazia rappresentativa visto che gli elettori scelgono direttamente il Capo dello Stato senza passare per il tramite del Parlamento. Assemblando la carica di Presidente della Repubblica e Capo del Governo, non necessita del voto di fiducia da parte delle Camere: detiene il potere esecutivo e presiede il governo di cui è il massimo rappresentante. Il Parlamento è il solo titolare del potere legislativo: spetta solo alle Camere fare le leggi, anche in caso di urgenza e necessità, al contrario di quanto accade nel sistema parlamentare in cui il governo può agire con decreti.Le due funzioni in questo caso sono nettamente separate per equilibrare il grande ruolo del Presidente: nessuna interferenza nell’iter legislativo, nessun controllo sulla durata del Parlamento, visto che manca il potere di scioglimento delle Camere, mentre il Parlamento non può revocare il mandato presidenziale. I due poteri si controllano a vicenda: il Presidente può bloccare le leggi emanate dalle Camere, mentre il Parlamento è il solo detentore del lato finanziario delle leggi con l’approvazione del bilancio e di tutti gli interventi che comportano nuove spese.La Repubblica presidenziale è da sempre uno storico cavallo di battaglia per Fratelli d’Italia che il 2 e 3 giugno è tornata in piazza con una campagna di sottoscrizione a favore, appunto, di una Repubblica presidenziale.E’ stata anche la delicatissima situazione politica e la conseguente crisi istituzionale che ci hanno ancor di più convinti che l’obiettivo per il presidenzialismo, è più che mai attuale.Il presidenzialismo è l’unico sistema in grado di garantire che le decisioni fondamentali per la  nazione siano finalmente assunte nell’interesse esclusivo del popolo italiano che con il voto legittima le istituzioni.E’ possibile sottoscrivere la campagna per la Repubblica presidenziale anche sul sito di FdI.L’Italia agli italiani, per tornare ad essere sovrani di noi stessi.

Fratelli d’Italia – Circolo di Corigliano

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.