«Gli amministratori tengano conto che la gestione della sanità nella Sibaritide va fatta non solo guardando le esigenze di bilancio ma tenendo conto delle esigenze del malato e delle condizioni degli ospedali coinvolgendo nei processi decisionali quelle figure che da anni operano sul territorio e hanno un know-how che non risulta dalle fredde voci di bilancio». 

 

 

Lo ha dichiarato la senatrice del M5S Rosa Silvana Abate dopo aver visitato, nei giorni scorsi, l’ospedale di Corigliano il cui pronto soccorso ha già erogato dall’inizio dell’anno oltre seimila e cinquecento prestazioni servendo tutta l’area. Un lavoro che grava sulle spalle di sei soli medici che, grazie ai loro turni, riescono a garantirne l’apertura tutti i giorni, 24 ore su 24. Una delle figure da coinvolgere nei processi decisionali è rappresentata proprio dalla dottoressa Mariantonietta Avolio la quale, nonostante il pensionamento, sta continuando ad essere presente sul posto di lavoro per garantire tutti i servizi del laboratorio di analisi evitando disagi. La dottoressa Avolio si occupa, in particolare, degli esami afferenti malattie autoimmuni e, pur essendo andata in pensione, sfruttando la legge Madia (precisamente la circolare numero 4/2015 redatta dal Ministro per la semplificazione e pubblica amministrazione) con una richiesta avanzata il 3 aprile 2018 ha ottenuto la possibilità, a partire dal primo maggio e per un anno, di diventare “Collaboratore volontario a titolo gratuito”. «La Avolio – ha spiegato la senatrice – lavora da circa quarant’anni al laboratorio d’analisi. Quello che ha compiuto è un atto encomiabile. È un punto fermo per i suoi collaboratori in attesa che la situazione sanitaria generale torni alla normalità. Per poter continuare ad esserlo ha anche stipulato a sue spese una polizza assicurativa». Un ringraziamento la Avolio lo rivolge al direttore generale dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, che ha accolto la sua richiesta dimostrando grande sensibilità. «Questi medici – ha concluso Rosa Silvana Abate – vanno tenuti in considerazione e vanno sentititi in ogni processo decisionale per evitare, soprattutto in questo periodo, che la sanità collassi ancora di più. La salute è un diritto sancito dall’articolo 32 della costituzione, non vanno guardate solo le esigenze di bilancio. Porterò i problemi della sanità della Sibaritide all’attenzione del nuovo governo (che ormai è davvero prossimo alla partenza) affinché si inizi a risolverli seriamente».

Rosa Silvana Abate – Portavoce al Senato M5S

In foto: Abate e Avolio al centro  

 

 

Commenti   

0 #1 ciccilluzzo 2018-05-18 13:03
Brava Rosa. Nessuna amministrazione precedente, fino ad oggi ha mai preso a cuore il problema della sanità a Corigliano.Speriamo che il tuo intervento riesca a risolvere questo annoso problema, che come tu ben hai focalizzato, fatto solo di esigenze di bilancio, rientri, sforamenti, interessi molto personalistici e non di salute dei cittadini. Eppur si muove. Speriamo.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.