Questo penso ogni qualvolta mi capita di dovermi recare dallo Scalo verso Corigliano Centro: allorché , nei pressi del pal. Piluso e della Chiesa nuova dei santi Nicola e Leone, m’imbatto nel palazzetto faticente che nel passato ospitò l’Istituto per Geometri. Ora è in fase di senescenza: copertura in eternit, porte e finestre spalancate, vetri rotti … 

Ma perché aspettare che esso vada alla completa rovina ? L’Edificio , reputo , che sia di proprietà del Comune o della Provincia e , in ogni caso , dello Stato. Non sarebbe stato utile ristrutturarlo a suo tempo … e destinarlo a sede del Liceo Classico ? Si è preferito creare un nuovo edificio nell’ampio spazio – adibito a villetta – in prossimità delle case popolari , all’imbocco per la stradina che porta al cimitero. Ci saranno state particolari motivazioni… ma resta il fatto che il sito di Sant’Antonio ha penuria di spazi: vuoi per un decente ed ordinato svolgimento del Mercato, vuoi perché i vari autobus che portano turisti e scolaresche a visitare il Castello e le chiese del centro storico sono costretti a sostare di fronte allo Edificio postale … creando un gran casino per il deflusso sicuro del traffico automobilistico ! Ma quel ch’è fatto è fatto … ed è inutile piangere sul latte versato ! Oggi abbiamo una nuova realtà che si è concretizzata con la fusione tra Corigliano e Rossano … e che non è la somma di due paesotti ma è la realtà nuova d’una Città importante per estensione territoriale e per numero di abitanti … Una città di media grandezza … alla quale bisogna dare , anche esteriormente , un abito nuovo . Non solo nei quartieri più importanti , ma anche nelle frazioni e nelle periferie . Bisogna assolutamente ricuperare ,per quanto siano recuperabili, le strutture fatiscenti: specie quelle d’un certo valore storico e rendere vivibile il centro storico con opportuni accorgimenti ed incisivi servizi (snellimento del traffico , nuove arterie , incentivi per il commercio , attività turistiche ed enogastronomiche , abbellimento del paesaggio con il ripristino di fontane e monumenti frettolosamente rimossi . Contemporaneamente sarebbe anche bella cosa … se anche la mentalità di noi cittadini … uscisse dal chiuso e si aprisse all’osservanza di regole di civiltà e di buona convivenza . Vedo tanta gente che ha amore per i cani … e che li porta a spasso nelle vie al mattino … ma che poi lascia disseminate d’escrementi . Che vedessi una sola persona che portasse paletta e secchiello per la raccolta delle cacche ! Abbiamo voluto la bicicletta … ma è ora di pedalare …come suol dirsi !!!

 


Commenti   

+4 #1 Silenzio assenso 2018-05-13 16:30
Forse il vantaggio può essere economico certo non come tempi per la pratica in ufficio. Ormai per ogni cosa sia nuova opera che ristrutturazione si aspetta il silenzio assenso. Altrimenti ai voglia di aspettare!!!
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.