A taluni non è bastato il 22 ottobre, né è bastato il 4 marzo! Costoro pensano ancora di poter gozzovigliare, come se nulla fosse accaduto, a spese di questo territorio. Ebbene, che si ridestino. Che riprendano contatto con la realtà. Sappiano che il re è nudo, che tutti lo vedono e che a nessuno, oramai, sarà più permesso di spadroneggiare impunemente, come bravi, in cerca di nuove imprese: in cerca di nuove prede.

Le Città che avete vessato, prostrato, parassitato non ci sono più. Ora ce n’è una nuova. Convincetevi che i nuovi cittadini non vi permetteranno di utilizzare gli ultimi brandelli di potere di cui disponete per staccare l’ennesimo boccone. In questi mesi dovevate fare ancora poche cose: armonizzare i conti e gli uffici, predisporre il personale per i nuovi compiti, accompagnare i due comuni verso la nuova identità in modo che i cittadini subissero meno disagi possibili. Non lo avete fatto! Non importa, ci penserà il commissario e, successivamente, i nuovi amministratori.Ora, però, prendete coscienza che vi resta una sola cosa da fare: salutare e togliere il disturbo.Non ci sono più ordini del giorno da discutere, non ci sono più parenti, amici, compari e comparucci da sistemare. Soprattutto non c’è nessun PSA da adottare! Non tocca a voi, non è vostro compito. I vostri compiti non li avete voluti o non li avete saputi assolvere: è finita!Sappiate che non staremo a guardare. Sappiate che se i vostri ordini del giorno conterranno più di qualche formalità e dei saluti finali, porteremo centinaia di cittadini per guardarvi negli occhi mentre cercherete di sistemare le vostre ultime porcherie.Il 22 ottobre è partito un nuovo treno. Un treno che viaggia su un binario deverso dal vostro. E’ il treno della nuova città della Sibaritide: è il treno di Corigliano Rossano. Non riuscirete a fermarlo: non vi permetteremo di fermarlo!

Corigliano Rossano 21-03-2018
                                                       Associazione “Fiori d’arancio” Co.Ro.
 

 


Commenti   

+13 #2 Irriverente 2018-03-21 10:49
IRRIVERENTE VERSO IL POPOLO DELLA CITTÀ UNICA IL COMPORTAMENTO DI CHI ANCORA PENSA DI POTER AGIRE A SUO PIACIMENTO. ANCORA PENSANO DI ESSERE BRAVI E FURBI MA NON SANNO CHE IL POPOLO DELLA CITTÀ UNICA NON PUÒ TOLLERARE OLTRE.SI VOLTA SI DEVE VOLTARE PAGINA E A VOI ASSOCIAZIONI IL DOVERE MORALE DI TUTELARE LA NUOVA CITTÀ UNICA.
Citazione
+14 #1 Vigilate 2018-03-21 10:27
Votando la fusione il popolo ha detto basta ai metodi arroganti del passato. Ora a voi il compito di vigilare perchè non abbia seguito alcun atto prodotto prima del 30 marzo e che non va nella direzione della città unica ma cerca solo di fare giochetti di palazzo dell'ultimo minuto. Vigilate.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.