Interverrà ad un dibattito sulla sanità in programma alle ore12 al Roscianum 
CORIGLIANO-ROSSANO  – Il futuro della Sanità in Calabria e nello Jonio cosentino, sarà questo il tema della convention in programma a Rossano il prossimo martedì 12 Dicembre 2017, alla quale parteciperà anche il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Si tratta della prima ed autorevole visita di un esponente del Governo nella nascente città di Corigliano-Rossano all’indomani del referendum consultivo sulla fusione dei due comuni. 

Il responsabile del Dicastero della Sanità concluderà i lavori della manifestazione che avrà luogo, a partire dalle ore 12, nella sala congressi dell’Hotel Residence Roscianum, Strada statale 106 - contrada Momena. Al dibattito interverranno, per i saluti introduttivi, il Sindaco di Trebisacce Franco Mundo, in rappresentanza dei territori dello Jonio cosentino e, per la nascente città unica dell’Area urbana, il Sindaco di Rossano Stefano Mascaro. I lavori saranno introdotti e coordinati da Giuseppe Graziano, presidente nazionale del movimento politico-culturale Il Coraggio di Cambiare l’Italia. Interverrà, a seguire, il Sen. Antonio Gentile, Sottosegretario di Stato allo Sviluppo economico e a concludere il Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin. Quello di Corigliano-Rossano è l’unico intervento pubblico programmato dal Ministro Lorenzin in Calabria.

 


Commenti   

0 #2 gabriele montera 2017-12-08 11:08
ORGOGLIOSO DI ESSERE UN DIRIGENTE DEL CORAGGIO DI CAMBIARE L' ITALIA - COMMISSARIO REGIONALE DEL MOVIMENTO IN SICILIA - FIERO DI ESSERE UN REFERENTE DEL PRESIDENTE GRAZIANO . IN CALABRIA CAMBIARE E' ANCORA POSSIBILE, OCCORRE AVERE IL CORAGGIO DI CAMBIARE .
gabriele montera
Citazione
+9 #1 Rossano in movimento 2017-12-07 17:45
Solite passerelle. Ricordo Alfano (allora ministro), dire, ospite a Corigliano, che avrebbero salvato il tribunale, ricordo che lo disse anche Rosy Bindi e sappiamo tutti come è andata a finire. Il 12 ne verrà un altro, si farà a "pugni " pur di essere in prima fila, del tipo : "l'ho invitata io, tenetene conto quando si andrá a votare "( tanto le persone dimenticheranno presto le promesse, puntualmente non mantenute, che farà ). Cosa si dovrebbe fare invece? A mio modestissimo parere, le giunte comunali della Sibaritide, dovrebbero dare l'esempio ed occupare e bloccare la statale o qualche piazza, con tanto di letti ospedalieri, giusto per creare l'atmosfera di quello che si vive nei nostri ospedali, con cittadini al seguito. A posto di stare in giacca e cravatta ad aspettare la ministra e farle da maggiordomo, forse è arrivato il tempo di evitare queste ospitate, lasciamola stare a Roma dove "lavora", le cose si possono fare anche a distanza, non c'è bisogno di venire sul campo a farsi un'idea, basterebbe alzare il telefono ed informarsi delle centinaia di cause che i cittadini intraprendono nei confronti degli ospedali.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.