"Pensiero unico” è stato formulato nel 1995. Si sono date varie definizioni, ma è l'esempio che ne spiega la reale portata ed allora si ha quando un governo è formato da partiti già contrapposti fra loro; quando personalità di primo piano, di opposti schieramenti politici, sono consulenti della stessa maggiore Banca di investimenti americana e quando all'unanimità approvano gli aumenti dei propri emolumenti. Insomma, quando la classe politica ha un unico pensiero: prendere tutto il possibile e l'impossibile dagli amministrati.
RATON

Le notizie diffuse dai media italiani sulla Ucraina si stanno diradando. Presto scopriremo se fa più male a quella popolazione la restituzione di un prestito del FMI (Fondo monetario internazionale) dei carri armati russi ?
RATON

Ho incominciato a diffidare della parola "neo liberismo" da quando la si sente ripetere con l'insistenza di uno spot pubblicitario ossessivo; considerato che le persone e le strutture che l'usano non lo sono per niente (se non per sé stessi), ne ho dedotto che, come nella “neo-lingua” di George Orwell, si usa una parola col significato opposto a quello che ognuno s'aspetta. Così, si scrive "neo liberismo" si legge "neo feudalesimo".
Raton

Eventi

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.