Anche la nostra città ha avuto il privilegio di poter ammirare la “Sciarpa della pace”, realizzata interamente all’uncinetto, da mille mani di nonni, nonne e nipoti calabresi, i quali, nei circa 40 metri di lunghezza, hanno scelto la semplicità di un filo di lana riciclata e l’uncinetto, un attrezzo semplice che tutti, uomini e donne con un po’ di esercizio sanno utilizzare. 

Una iniziativa fortemente voluta dal nostro Centro e che è stata possibile realizzare grazie alla disponibilità della Federazione Senior Italia Calabria e alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale. Abbiamo voluto organizzare questa iniziativa in quanto la “sciarpa della Pace” porta in se un messaggio di speranza in un mondo migliore nonché un grande messaggio di amore e fratellanza per tutti, ma soprattutto per le giovani generazioni. Non a caso lo slogan che accompagna il progetto di Senior Italia Calabria è alquanto significativo “Sul filo della cultura per non perdere la memoria”. Alla iniziativa di venerdì scorso erano presenti: il sindaco della città, Giuseppe Geraci, l’assessore ai servizi sociali, Marisa Chiurco, la responsabile del settore servizi sociali, Tina De Rosis, la responsabile dei Centri socio-culturali cittadini, Carmela Tricarico; la presidente regionale di Senior Italia Calabria, Maria Brunella Stancato, il presidente provinciale di Cosenza della Senior Italia Calabria, Antonio Volpentesta; il parroco don Vincenzo Ferrari; l’Associazione Azzurra con il suo presidente, Antonio Gallina; rappresentanti della Croce Rossa Italiana Comitato Bruzio sede territoriale di Corigliano; l’associazione nazionale Carabinieri in concedo; Cosimo Esposito dell’Auser. Non sono potuti intervenire ma hanno fatto pervenire cordiali messaggi di adesione: l’assessore del comune di Corigliano, Benito Apicella e Tonino Guarasci dell’Anteas. Come da programma la manifestazione ha vissuto due momenti, il primo è consistito nel corteo che si è snodato lungo via Nazionale allo Scalo durante il quale è stata mostrata alla città la splendida “sciarpa della pace”; il secondo momento si è tenuto presso piazza Salotto dove alcuni dei presenti hanno voluto rimarcare il perché della loro presenza alla iniziativa esternando un loro pensiero, ponendo nel contempo, come ha fatto la presidente Stancato, l’accento sul significato e le motivazioni che hanno spinto la Senior Italia Calabria a promuovere questo progetto. Nell’ordine sono intervenuti: il sindaco Geraci, l’assessore Chiurco, la presidente Stancato, la responsabile dei centri Tricarico ed il presidente del Centro Socio-Culturale De Biase. Dopo la cerimonia gli ospiti sono stati invitati presso il Centro Socio-Culturale per un momento di convivialità durante il quale tutti gli iscritti al Centro hanno voluto ringraziare coloro che hanno partecipato alla iniziativa.


Il Presidente del Centro Socio Culturale
per Anziani di Corigliano Scalo
Domenico De Biase 

 


Commenti   

-1 #1 Hieronymus 2017-05-15 17:42
direi partecipatissima...nello scalo c'erano circa 20 persone giusto quelle che tenevano la sciarpa.....una tristezza infinita
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.