“Le Favole Sibarite” è il tema del convegno in programma venerdì 13 gennaio, alle ore 17, nel Salone degli Specchi del Castello Ducale di Corigliano Calabro. Un’iniziativa che mira a diffondere nelle scuole e tra la cittadinanza la conoscenza delle “Favole sibarite”, eredità affascinante e suggestiva tramandataci dai nostri predecessori, e a renderle più fruibili anche per i visitatori del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide. 

A tal proposito, proprio per favorirne la massima diffusione attraverso prodotti cartacei, digitali e multimediali, si è provveduto alla realizzazione di una versione anche in linguaggio Braille e nel linguaggio dei segni.

Il progetto, che ha visto protagonisti alunni di diversi ordini di scuola, è stato selezionato nell’ambito del concorso nazionale “Progetti didattici nei musei, nei siti di interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche” e approvato dal Miur.

Tutto nasce dalla collaborazione tra diverse istituzioni che hanno fatto rete: l’Istituto d’Istruzione Superiore “Nicholas Green – Falcone e Borsellino” diretto dall’ing. Alfonso Costanza; l’Istituto comprensivo “Don Giovanni Bosco” di Cantinella, diretto dal dott. Agostino Guzzo; il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, diretto dalla dott.ssa Adele Bonofiglio.

Questo il programma del convegno, che si aprirà con i saluti delle tre Istituzioni promotrici del progetto: ing. Alfonso Costanza, dirigente scolastico IIS “Green – Falcone e Borsellino”; dott. Agostino Guzzo, dirigente scolastico IC “Don Bosco”; dott.ssa Adele Bonofiglio, direttrice Museo nazionale archeologico della Sibaritide. Seguirà la presentazione del lavoro progettuale: prof. Francesco Petrone, docente IIS “Green – Falcone e Borsellino” su “Valorizzazione di un bene immateriale del nostro territorio a cura degli alunni dell’IIS “Green – Falcone e Borsellino”; prof. Giuseppe Marasco, docente IC “Don Bosco” su “Le favole sibarite tra passato remoto e futuro a cura degli alunni dell’IC “Don Bosco” Cantinella di Corigliano Calabro”. Sono inoltre previsti gli interventi di: Giuseppe Geraci, sindaco di Corigliano Calabro; monsignor Giuseppe Satriano, arcivescovo Diocesi Rossano-Cariati; Graziano Di Natale, presidente Provincia di Cosenza; Tommaso Mingrone, assessore Pubblica istruzione Corigliano; Anna Lucia Casolaro, Responsabile servizi educativi Museo nazionale archeologico della Sibaritide; Luciano Greco, dirigente Atp Cosenza.

L’evento sarà allietato da intermezzi musicali mentre, a conclusione, vi sarà una degustazione di prodotti della tradizione culinaria della Sibaritide a cura dello chef Enzo Barbieri.


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.